rete Iliad 4G ItaliaIliad è stato l’operatore artefice della rivoluzione telefonica. Menzione d’onore per un provider che si è saputo distinguere positivamente giungendo ai vertici della classifica delle preferenze italiane. Ma sembra non sia il top, stando almeno alla opinione dei clienti. A diffondere il nuovo rapporto è stato Altroconsumo con una analisi realizzata su un campione di 28.000 persone. Sono stati loro a rivelare il grado di soddisfazione con il proprio operatore. Il vincitore è davvero inaspettato.

 

Iliad perde contro un operatore virtuale: ecco quello preferito dagli italiani

Secondo l’indagine condotta dal vettore i due operatori preferiti dal popolo mobile sono senza ombra di dubbio ho.Mobile e CoopVoce. Sono proprio loro ad allungare le distanze le distanze sui più blasonati TIM, Vodafone e WindTre. A seguire prendiamo in esame i criteri usati per condurre la ricerca:

  • scala da 50 a 100
  • da 50 e 64 -> soddisfazione media
  • tra 65 e 74 -> soddisfazione buona
  • punteggio tra 75 e 100 -> soddisfazione ottima

 

Risultati dell’indagine e punteggio

L’operatore virtuale operante su rete Vodafone ottiene il punteggio maggiore nel grado di soddisfazione globale totalizzando un complessivo di 82 punti. Nei comparti telefonia e Internet colleziona i meritati e rispettivi record di 84 punti e 78 punti.

CoopVoce non è lontano dalle aspettative posizionando pari merito con il concorrente sul piano Globale e delle chiamate. Arretra di soli due punti per il fattore Internet per un totale di 76.

Iliad Italia è solo al terzo posto con un totale di 77 punti (Globale), 79 punti (chiamate vocali) e 73 punti (Internet). Ad ogni modo, si consideri che l’infrastruttura del gestore di Benedetto Levi rappresenta un work in progress che non sta concedendo univocamente le infrastrutture proprietarie di servizio osteggiate da alcuni Comuni dove è ancora in vigore la dipendenza dal RAN Sharing con WindTre.

Le altre illustri protagoniste del mercato telefonico italiano si trovano alle seguenti posizioni:

  • Vodafone: 8
  • TIM: 11
  • WindTre: 12

Dati che fanno riflettere e che sicuramente serviranno da monito per un intensa opera di aggiornamento ed ottimizzazione.