blank

Il mercato degli smartphone si sa è uno tra i più ricchi e variegati del mondo, esso vanta infatti l’immissione costante di numerosi modelli unici e diversi tra loro che conquistano costantemente l’utenza a suon di nuove funzioni e specifiche davvero da paura, con ovviamente i top di gamma che dominano la scena senza rivali ufficiali.

Ciò nonostante però, esiste un sottomercato che pone al centro di esso non i top di gamma, bensì i cellulari antichi che, pur non avendo ora nulla di eccezionale, hanno segnato da soli una grande svolta nel mondo della telefonia facendo da pietre miliari, stiamo parlando degli smartphone antichi come l’iPhone 2G, il quale attualmente se ben conservato può arrivare ad avere un valore di mercato addirittura di 2000€.

Chi trova un telefono trova un tesoro

Eccovi una piccola rassegna degli smartphone di maggior valore, controllate gli scantinati e i cassetti:

  • iPhone 2G: Presentato dallo storico CEO di Apple Steve Jobs, segnò il passaggio all’attuale concetto di smartphone, il suo attuale valore arriva fino a 2000€ se completo di scatola.
  • Nokia 3310: Cellulare famoso soprattutto grazie alla sua resistenza degna di un tank, esso arriva a valere anche 400 euro grazie anche alla presenza bordo della prima versione di snake.
  • Mobira Senator: Presentato da Nokia e dalle sembianze di una piccola trasmittente a onde corte, il cellulare può arrivare a valore anche oltre 2000€, non male.
  • Sony Ericsson t28: Primo vero cellulare dall’aspetto molto portable, spesso era abbinato alla figura dell’uomo d’affari in quanto dotato di design sobrio e schietto, attualmente può valere anche 1000€.