dieselIl COVID-19, e di conseguenza il lockdown, hanno portato almeno un effetto benefico sul nostro ambiente, la riduzione delle emissioni di CO2 da parte delle automobili diesel ed a benzina, è quanto emerge da un recente studio del Centro Studi Continental, sulla base dei dati pubblicati dall’ACI.

Nei soli primi 6 mesi dell’anno, le emissioni di anidride carbonica da parte delle automobili con i due motori indicati sono calate di addirittura il 26,1%, in riferimento allo stesso identico periodo del 2019. Essendo consapevoli che la riduzione potesse derivare principalmente dal lockdown, gli addetti ai lavori hanno tuttavia confermato il trend positivo, sottolineando come nel solo mese di Giugno 2020 queste abbiano subito una riduzione del 12,3% (sempre rispetto alla mensilità di Giugno 2019).

 

Diesel e Benzina: calano le emissioni

I dati pubblicati individuano ed esprimono la media estrapolata per diesel benzina, volendo individuare appositamente le percentuali per le singole motorizzazioni, segnaliamo come nei primi 6 mesi le emissioni di CO2 per “mano” di un’auto a benzina siano calate del 30,6%. Per quanto riguarda il motore diesel, invece, la riduzione è stata meno importante, corrisponde esattamente al 24,7%.

Le motivazioni che hanno portato a simili risultati sono molteplici, chiaramente la più importante riguarda il lockdown, i due mesi in cui il traffico automobilistico è stato ridotto drasticamente non possono assolutamente passare inosservati. Dall’altro lato però c’è da sottolineare la tendenza relativa all’acquisto di auto ibride elettriche, soluzioni in grado di abbattere di molto le emissioni di CO2, il trend è positivo, speriamo davvero di assistere a numeri sempre migliori anche nei prossimi mesi/anni.