Nintendo, Switch, hacker, account, dati personali

Tramite un comunicato stampa ufficiale, Nintendo ha confermato di aver subito un attacco hacker. Un gruppo non meglio specificato ha violato i server dell’azienda per rubare gli account e i dati sensibili degli utenti.

Gli statti utenti hanno segnalato l’attacco quando hanno iniziato a ricevere messaggi di accessi non autorizzati ai loro profili. L’azienda ha immediatamente iniziato le indagini interne, ma ormai il Nintendo Network era compromesso.

Infatti, gli hacker sono riusciti a violare oltre 160 mila account. Questo significa che le email e le password di accesso al profilo sono ora disponibili a malintenzionati. A questi dati si aggiungono anche Nickname, età, sesso e nazionalità. Gli utenti possono tirare un sospiro di sollievo, infatti i dati relativi alle carte di credito registrate sui profili non sono state trafugate.

Nintendo sotto attacco hacker

In ogni caso però, l’accesso al Nintendo eShop era possibile e di conseguenza è possibile che si siano stati effettuati acquisti non autorizzati. L’azienda si impegna a fornire assistenza a tutti gli utenti con questo problema per provvedere alla cancellazione dell’acquisto e alla restituzione della somma spesa.

In ogni caso, Nintendo sottolinea come i dati rubati siano quelli disponibili fuori dai servizi offerti dall’azienda. In sostanza, si tratta dei servizi di terze parti collegati all’account Nintendo e non direttamente sotto la responsabilità dell’azienda.

La Compagnia di Kyoto ha immediatamente provveduto a disabilitare tutti i login alla piattaforma attraverso il Nintendo Network ID. Inoltre, ha resettato le password degli utenti colpiti e, per impostarne una nuova, non è possibile utilizzare la precedente o una parte della stessa.