netflix-episodi

Tornano le nuove puntate di alcune fra le produzioni originali Netflix più apprezzate degli ultimi anni.

Certezze sulle date di uscita fino ad ora si hanno solamente per determinati show, mentre per altri sarà necessario attendere ancora alcuni mesi.

D’altra parte, è ben noto che il catalogo offerto alla visione da Netflix, sito streaming leader nel suo mercato con oltre 125 milioni di abbonati, subisca sovente rimaneggiamenti per poter garantire sempre la miglior qualità possibile nei contenuti offerti. Questo porta la produzione non di rado ad eliminare dai propri palinsesti alcuni programmi che sembrano non avere un buon riscontro da parte del pubblico. Per questo motivo i fan sono spesso in allerta, temendo per il destino delle proprie serie preferite.

Elite, Riverdale, Suburra e Black Mirror: quali conferme per il futuro di queste serie?

A cominciare da Élite, sappiamo che la serie ha avuto un seguito nella terza stagione, comparsa sulla piattaforma dal 13 marzo. Si sapeva del suo ritorno fin dal 10 gennaio, e si è presentata come una stagione estremamente interessante per gli sviluppi avvenuti nella scuola di Las Encinas. Dato il grande seguito di pubblico, le probabilità che ottenga un seguito sono molto elevate, ma si tratta di ipotesi che al momento non hanno fondamento se non in indiscrezioni trapelate dal cast e dagli sceneggiatori.

Restando sul filone delle avventure liceali, non possiamo che citare anche Riverdale 4, che è tornato con le nuove puntate lo scorso 9 ottobre, ma di cui non si conosce ancora la data di uscita in Italia. Potrebbe però non mancare molto, stando alle ultime indiscrezioni, benché l’emergenza coronavirus abbia interrotto la produzione e i doppiaggi.

Passando a tutt’altro genere, dobbiamo necessariamente citare Suburra 3 con la sua ultima, grande stagione. Le riprese dovrebbero ormai essere terminate, ma la messa in onda potrebbe non arrivare prima della fine di quest’anno.

Su Black Mirror, invece, non si hanno ancora certezze e l’emergenza globale in cui ci troviamo potrebbe rimandare ulteriormente la decisione sulla produzione della nuova stagione.