Home News Apple sta chiudendo tutti i negozi della Cina continentale

Apple sta chiudendo tutti i negozi della Cina continentale

Apple vuole tutelare e tutelarsi contro l'epidemia Coronavirus che si sta espandendo sempre di più chiudendo i suoi centri nella Cina Continentale.

L’ epidemia di coronavirus sta avendo un impatto tangibile sul mondo della tecnologia e Apple è un esempio da manuale del suo effetto. La società sta chiudendo tutti i suoi negozi al dettaglio e gli uffici della Cina continentale fino al 9 febbraio per “abbondanza di cautela” e in consultazione con esperti. Apple aveva inizialmente chiuso tre negozi, ma questo ha chiuso ben 42 sedi in tutto il paese.

Fornitori chiave come Foxconn hanno affermato di non aspettarsi problemi nel raggiungere gli obiettivi di produzione per aziende come Apple. L’attenzione è ancora all’ordine del giorno, tuttavia. Il capo della Apple Tim Cook ha dichiarato che le aspettative per l’inizio dell’anno solare sono state insolitamente vaghe a causa dell’incertezza legata al virus. Le vendite nei negozi sono calate in tutta la Cina negli ultimi giorni, anche al di fuori dell’epicentro del coronavirus di Wuhan.

 

Apple: era necessario muoversi al fine di mantenere la sicurezza, anche Tesla prende delle decisioni

Altre società hanno negozi e uffici chiusi o hanno fatto sistemazioni speciali. Tesla, ad esempio, offre l’accesso gratuito al Supercharger in modo che i suoi proprietari di veicoli elettrici e i loro amici possano spostarsi senza dover fare affidamento sul trasporto pubblico.

Non sorprende che Apple avrebbe fatto questa mossa anche senza le vendite in calo. I suoi negozi hanno molte stazioni pratiche, il che li rende i principali luoghi di riproduzione dei virus anche con una pulizia accurata. Potrebbe facilmente diffondere la malattia se non è attento e le chiusure temporanee dovrebbero eliminare ogni possibilità che ciò accada.