blank

Google ha confermato a The Verge di aver temporaneamente disabilitato l’integrazione dei dispositivi di video-sorveglianza Xiaomi con il suo Nest Hub, in seguito ad un grave problema che sembra aver esposto la Privacy di alcuni utenti.

“Siamo a conoscenza dell’accaduto e siamo in contatto con Xiaomi per trovare una soluzione“, ha riferito un portavoce del colosso di Mountain. “Nel frattempo, stiamo disabilitando le integrazioni Xiaomi sui nostri dispositivi.”

Dietro questa rigida ma giusta decisione si nasconde una verità per certi versi raccapricciante. Un utente in possesso della videocamera di sorveglianza Xiaomi Mijia ha segnalato di aver ricevuto su Google Nest Hub immagini fisse derivanti dai dispositivi di persone del tutto sconosciute. Tra le immagini, anche quelle di un neonato in culla, quelle di un uomo che dorme su di una sedia e quelle di un portico.

L’utente avrebbe ricevuto queste immagini quando ha tentato di effettuare l’accesso al suo Nest Hub, nella speranza che il dispositivo mostrasse le immagini della videocamera Xiaomi Mijia installata nel suo appartamento.

When I load the Xiaomi camera in my Google home hub I get stills from other people’s homes!! from googlehome

Google Nest Hub, impossibile al momento sincronizzarlo con i dispositivi Xiaomi

Non è la prima volta che le videocamere di sorveglianza domestica basate su IP causino problemi del genere, violando la Privacy degli utenti che scelgono di installare questi dispositivi nelle proprie abitazioni per una maggiore sicurezza. Qualche giorno fa, infatti, il produttore di telecamere di sorveglianza Wyze ha riferito che i dati di più di 2 milioni di utenti sono stati esposti per più di tre settimane.

Intanto, non è più possibile associare il dispositivo Xiaomi con Google Nest Hub, né controllarlo con l’assistente vocale di Big G. Alleghiamo degli screenshot che confermano la decisione di Google di impedire l’integrazione di Xiaomi Mijia.

La risposta di Xiaomi

Di seguito, riportiamo quanto ha comunicato Xiaomi in merito all’accaduto:

Xiaomi ha sempre considerato prioritarie la privacy degli utenti e la sicurezza delle loro informazioni. Siamo consapevoli che ci sia stato un problema legato alla ricezione di fotogrammi durante la connessione di Mi Home Security Camera Basic 1080p con gli hub Google Home e ci scusiamo per i disagi che ha causato ai nostri utenti.

Il nostro team si è prontamente adoperato per intervenire e ora il problema è risolto. A seguito di indagini, abbiamo scoperto che la causa derivava da un aggiornamento della cache datato 26 dicembre 2019, progettato per migliorare la qualità streaming della videocamera. Il problema si è verificato solo in condizioni estremamente rare. In questo caso, si è verificato durante l’integrazione di Mi Home Security Camera Basic 1080p e Google Nest Hub con display in condizioni di scarsa intensità di segnale per la connessione di rete.

Inoltre, abbiamo riscontrato che 1044 utenti hanno avuto questo tipo di integrazione e solo pochi con una connessione di rete estremamente carente potrebbero essere stati interessati. Questo problema non si verifica se la videocamera è connessa all’app Xiaomi Mi Home.

Xiaomi ha comunicato di aver risolto la situazione con Google e di aver inoltre sospeso questo servizio finché la causa principale non sarà stata completamente analizzata, al fine di garantire che una simile circostanza non si verifichi di nuovo.”