soldi scomparsi sulle SIM a causa di truffe TIM, Wind, 3 Italia, Vodafone e Iliad

Il mondo del web, ormai, è stato invaso da centinaia e centinaia di truffe digitali che spaziano in ogni ambito, diventando ogni giorno sempre più pericolose. Ad oggi, di fatto, imbattersi in una truffa, come ad esempio quelle telefoniche, quelle bancarie e quelle relative al Phishing, sta diventando sempre più comune fra i consumatori Italiani. 

Nelle ultime settimane, però, una vecchia truffa molto pericolosa è tornata a spaventare tutti gli utenti di Tim, Wind, Tre e Vodafone che, al loro risveglio, scoprono di aver perso tutto il loro credito residuo senza una valida motivazione e, quindi, ignari completamente di cosa sia successo. Purtroppo, però, anche se apparentemente può sembrare un errore dell’operatore, in realtà di tratta una truffa molto pericolosa messa in atto da Hacker e Cyber criminali.

Secondo gli esperti del settore, i truffatori, sfruttando le informazioni pubblicate ogni giorno sui nostri profili social, riescono facilmente a clonare le Sim delle vittime. In questo caso, però, il credito telefonico è l’ultimo dei problemi poiché, una volta clonata la sim, i truffatori riescono ad accedere ai conti correnti degli utenti colpiti. Scopriamo di seguito maggiori dettagli a riguardo. 

SIM Swap Scam: ecco la nuova truffa delle Sim clonate

Nonostante il processo di clonazione di una Sim sia lungo e tortuoso, i Cyber criminali non si perdono certo d’animo. Dopo aver raccolto quante più informazioni possibili sulla vittima prescelta, questi ultimi, attraverso i Call center degli operatori, avviano una pratica per lo smarrimento della Sim. Una volta ricevuta la nuova Sim a casa, quindi, accedere al conto bancario della vittima  diventa molto semplice. Attraverso il numero certificato dell’utente, quindi, questi ultimi possono richiedere facilmente una password temporanea per accedere alla pagina di Home Banking della vittima.