WhatsApp: allarme in chat, un nuovo metodo gratuito permette di spiarvi

Anche in vista dell’arrivo del nuovo anno, sono tornati prepotenti nel corso di questi ultimi giorni i rumors relativi al futuro di WhatsApp. Una delle indiscrezioni più importanti riprese dagli addetti ai lavori è stata quella degli account a pagamento. Tanti sono convinti che in futuro sulla piattaforma torneranno i profili con pagamento di una quota annuale.

 

WhatsApp, smentito il ritorno ai pagamenti ma arrivano le pubblicità in chat

Anche in queste ultime giornate, però, al netto dei rumors sono arrivate forti le smentite da parte degli sviluppatori di WhatsApp. La chat di messaggistica istantanea, questa la rassicurazione fatta agli utenti, è e resterà a costo zero.

Nonostante questa buona notizia, gli utenti WhatsApp dovranno digerire anche questa notizia non positiva. In linea alle direttive di Facebook, la piattaforma ora è chiamata a creare un indotto economico. Su questo fronte la strategia sembra essere delineata già nei minimi dettagli.

Come evidenziato da una serie di siti stranieri, WhatsApp ha deciso di optare per le pubblicità. Tutto porta a pensare che dai primi mesi del 2020, sulla chat arriveranno gli annunci commerciali.

WhatsApp ha scelto di seguire una via già sperimentata da Instagram. Le pubblicità della chat saranno presenti all’interno della sezione delle Storie. Tra un post e l’altro dei propri amici, WhatsApp proporrà un annuncio promozionale dalla durata di pochi istanti.

Data la presenza di molti utenti scettici, gli sviluppatori hanno proposto un’ulteriore rassicurazione: le conversazioni non saranno interessate dalla presenza delle pubblicità.