app IliadIliad Italia ha creato un poderoso effetto low-cost nel mercato nazionale delle offerte telefoniche. Quattro milioni di utenti hanno detto NO alle rimodulazioni ed ai periodici soprusi di TIM, Wind, Tre e degli altri operatori. In attesa del 5G propone la sua offerta migliore ma sbaglia di grosso nel togliere un servizio per cui gli utenti sarebbero disposti addirittura a pagare. Ecco perché si alimenta un generale malcontento da parte del pubblico di Benedetto Levi.

 

Iliad: tutti arrabbiati per una decisione che costa la soddisfazione di milioni di utenti

Nel sito ufficiale si materializza il sogno di una Giga 50 che continua a regalare portabilità e nuove attivazioni. Con appena 7,99 euro al mese ogni limite di utilizzo viene abbattuto contro operatori reali ed MVNO concorrenti. Ad un prezzo simile si naviga illimitati con il 4G Plus migliore di sempre. Ottenendo i nuovi servizi gratuiti resta la soddisfazione di minuti illimitati con SMS verso tutti e zero pensieri per i Giga da usare in Europa ed in Italia su tutti i propri dispositivi.

Ma pesa la mancanza di una app ufficiale che limita la consultazione del credito e delle opzioni alla sola pagina ufficiale sul sito. L’unico modo per modificare le impostazioni e verificare l’offerta passa per l’Area Personale. Il gestore si rifiuta di concedere una applicazione sul Play Store e tante sono state le app esterne (ora eliminate) su cui i clienti hanno dovuto fare affidamento nell’ultimo anno.

L’ultima possibilità è stata eliminata da qualche settimana e gli utenti manifestano online il proprio malcontento per un gestore che può fare ancora molto. Gli sviluppatori farebbero bene a darsi una mossa per recuperare la credibilità necessaria a dare la spinta per il prossimo milione di clienti. Vedremo come andrà a finire. Nei prossimi mesi potrebbero cambiare parecchie cose.