SIM SwapUna nuova tipologia di truffa si sta diffondendo a macchia d’olio e in tutta Italia; questa volta i soggetti presi a mo’ di vittime sono i clienti degli operatori nazionali. Tutti i possessori di una SIM, infatti, sono potenzialmente messi in pericolo ed un altro fattore che gioca a loro sfavore sono proprio i social network, i quali oramai sembrano essere indispensabili.

Nella vita moderna, condividere i propri pensieri, foto, accadimenti e così via sui social network è diventato prassi. La visualizzazione a mo’ di “diario” su Facebook, per esempio, ha condotto gli utenti a trasferire tutti i loro maggiori segreti on-line e davanti agli occhi di milioni di persone. La privacy, in altre parole, è un po’ passata in secondo piano E sebbene sia una scelta propria quella di condividere o meno tanto informazioni on-line, bisogna sempre tenere a mente che possono nascere anche dei problemi.

SIM swap scam: Ecco come funziona la truffa che mette in pericolo i clienti Tim, Wind, Tre, Vodafone e Iliad

Proprio grazie a tutte queste informazioni diffuse online, ci sono persone che hanno trovato modo di sfruttarle e di trarle a loro vantaggio. La truffa del SIM swap scam, infatti, consiste proprio in questo poiché per portarla a termine sono necessarie diverse informazioni che il mondo online ormai offre senza alcun problema.

Leggi anche:  SIM clonate: gli hacker colpiscono i clienti di Tim, Wind Tre e Vodafone

La SIM swap scam altro non è che la duplicazione della propria SIM. Al fine di ottenere un duplicato di quest’ultima, i malintenzionati reperiscono tutte le informazioni necessarie attraverso i profili social della vittima designata per poi inviare un documento iscritto all’operatore nazionale prescelto e avviare così la pratica per il ricevimento di una seconda SIM.

Ovviamente difendersi da tale truffa è molto semplice e consiste semplicemente nello stare attenti a cosa si posta on-line e soprattutto non divulgare mai i propri documenti personali.