Il 5G cambierà tutto, ma proprio tutto. Le reti di quinta generazione non solo introdurranno molte novità dal punto di vista dell’esperienza di navigazione in Internet, ma anche sul fronte del mercato della telefonia mobile.

Il nuovo standard di connessione, infatti, provocherà un aumento dei prezzi delle offerte commercializzate, che non saranno più così economiche come quelle alle quali siamo stati abituati negli ultimi mesi, considerando anche l’impatto che il debutto di Iliad ha avuto nel nostro Paese, costringendo i principali operatori telefonici ad adeguare la propria offerta a quello dell’operatore francese per continuare ad essere competitivi.

Con il 5G i costi delle offerte Vodafone, TIM, Wind Tre e Iliad aumenteranno

Dando un’occhiata alle offerte 5G lanciate da Vodafone e TIM – i due operatori hanno infatti già attivato le antenne in alcune città italiane – possiamo già notare quanto sia molto più alto il costo di un pacchetto 5G rispetto al costo di un’attuale offerta 4G.

Vodafone, per esempio, offre il pacchetto Unlimited Black con minuti di chiamate ed SMS illimitati, mille minuti di chiamate verso Paesi Extra EU e Internet Illimitato in 5G per 59,99 euro al mese, o 39,99 euro con addebito su carta di credito o conto corrente.

Leggi anche:  TIM ha lanciato nuove offerte fino a 50GB per sfidare Vodafone e Iliad

TIM, invece, propone il pacchetto Advance 5G Top con minuti di chiamate ed SMS illimitati e 100 GB di Internet su rete 5G per 49,99 euro al mese. Insomma, prezzi molto più cari rispetto le attuali offerte per il 4G, dove il costo medio di un pacchetto all-inclusive (con chiamate, SMS e Internet, insomma), è di poco più di 10 euro o addirittura meno se si proviene da un operatore telefonico virtuale.

Dunque, è vero che il nuovo standard di rete mobile offrirà prestazioni migliori, raggiungendo velocità di connessione davvero elevate, ma sono gli italiani disposti a pagare così tanto per questo cambiamento? Considerando, tra l’altro, che per passare al 5G non solo occorre acquistare un piano tariffario dedicato, ma anche uno smartphone che supporti questo nuovo modulo.