nuove email con allegati fraudolentiLa Polizia Postale si impegna costantemente nella lotta alle truffe online e mantiene aggiornati gli utenti circa i pericoli che è possibile riscontrare sul web. Ancora una volta a tal fine utilizza la sua pagina Facebook “Commissariato di PS Online-Italia” e il suo sito ufficiale per segnalare una nuova ondata di email truffaldine. In questo caso, però, il pericolo si nasconde dietro allegati fraudolenti che è opportuno ignorare.

Nello specifico sembra trattarsi di file in PDF inseriti dai cyber-criminali all’interno delle comunicazioni per ingannare le loro vittime. Ecco, dunque, alcuni consigli utili ad ostacolare i malfattori e proteggere i propri dati e file.

Phishing: la Polizia Postale segnala nuove email contenenti allegati fraudolenti che è bene evitare!

A differenza delle più tipiche email phishing che invitano gli utenti ad utilizzare specifici URL per spillare i loro dati e, nei casi peggiori, il loro denaro, le nuove email sembrano contenere degli allegati fraudolenti che possono causare disagi non indifferenti.

Leggi anche:  Truffe online tramite email: cos'è il phishing e come tutelare dati e denaro

La Polizia Postale ha segnalato il nuovo pericolo riportando alcuni consigli, più volte ribaditi, che è bene non tralasciare.

E’ opportuno, quindi, ricordare di non aprire per alcun motivo file provenienti da terze parti poco note e proteggere sempre l’account di posta elettronica. E’ bene, inoltre, aggiornare frequentemente le credenziali di accesso ed effettuare il backup dei file presenti sui propri dispositivi. Tra i rischi provenienti dalle nuove email, infatti, vi è la possibilità di perdere quanto presente sul dispositivo autorizzando inconsapevolmente i malfattori ad installare malware. Come sempre, altrettanto utile è mantenersi aggiornati e imparare ad identificare le truffe più frequenti.