WhatsApp: nuova truffa, credito prosciugato agli utenti TIM, Vodafone e Iliad

Dare credito al web in generale ad oggi risulta davvero difficile, tranne se la fonte a cui facciamo riferimento è verificata da più persone. WhatsApp è certamente una delle istituzioni a livello mondiale per quanto concerne il variegato mondo delle applicazioni, ma non per questo risulta essere una garanzia di sicurezza.

Stando a quanto ho visto ultimamente gli utenti sono rimasti molto soddisfatti dei nuovi aggiornamenti, soprattutto sul piano della sicurezza. Infatti i cambiamenti apportati alla piattaforma hanno consentito a tutti di restare un po’ più tranquilli. WhatsApp infatti ad oggi permette solo di inoltrare i messaggi uguali per 5 volte, e non più 21 proprio per fornire un deterrente a tutti coloro che diffondono truffe di continuo. Stando peró alle ultime indiscrezioni ci sarebbe qualcosa che non starebbe andando per il verso giusto.

Leggi anche:  Whatsapp: l'app diventa obsoleta per alcuni utenti, ecco perché

 

WhatsApp, la nuova truffa scombussola tutti gli utenti e gli porta via dei soldi dal credito residuo improvvisamente

Ogni messaggio che arriva mediante una catena di Sant’Antonio su WhatsApp può rappresentare un pericolo per gli utenti. Tutto ciò è risaputo, e per questo gli sviluppatori hanno preso le dovute precauzioni durante gli ultimi anni.

A quanto pare però queste non sono bastate, dato che un nuovo messaggio sarebbe arrivato in chat e avrebbe messo in pericolo tantissimi utenti. Proprio su WhatsApp il testo parlerebbe di una ricarica gratuita, la quale verrebbe elargita solo dopo un ulteriore ricarica da 5 euro da effettuare ad un link preposto. Ovviamente si tratta di una truffa che mira a portare via aiutanti il credito residuo, per cui non bisogna per nulla fidarsi.