Huawei-HiSilicon-Kirin-630x355

Il futuro delle telecomunicazioni passerà attraverso il 5G e questo Huawei lo sa benissimo. Oltre che lavorare sulle infrastrutture delle Telco di tutto il mondo, il produttore cinese punta a rendere accessibile la tecnologia ai consumatori. Ecco che non sorprende la volontà del brand di realizzare un modem compatibile con il 5G.

Per fare ciò Huawei si appoggerà come sempre ad HiSilicon, azienda che produce semiconduttori e controllata totalmente dal brand. Il chipmaker sta lavorando sullo sviluppo di un modem mobile 5G da presentare entro la fine di quest’anno.

Il maggiore indiziato per portare al debutto la nuova tecnologia è il System on a Chip Kirin 985. Il SoC sarà compatibile con le ultime tecnologie 4G ma anche con quella 5G grazie alla banda a 6GHz. In questo modo si rende scalabile l’utilizzo del SoC potendo abilitare via software le reti di nuova concezione per offrire ai consumatori una o l’altra opzione.

Leggi anche:  Iliad: firmato un nuovo accordo per 4G e 5G, ecco le novità

Huawei punta a diventare leader di settore con il 5G

Il Kirin 985 molto probabilmente sarà portato al debutto dalla serie Mate 30. Infatti Huawei tende a presentare questi smartphone nella seconda metà dell’anno. Secondo le indiscrezioni, il System on a Chip sarà realizzato da TSMC con un processo produttivo a 7nm.

Le prime versioni di test saranno pronte entro il secondo trimestre e, se i risultati saranno in linea con le aspettative, partirà la produzione di massa. In questo modo Huawei spera di chiudere il divario con Qualcomm che ha già avviato da tempo la produzione di un modem compatibile con il 5G.

In questo modo, entro la fine del 2019 e soprattutto nel 2020 l’offerta di smartphone 5G sarà molto più ampia dando effettivamente vita ad un nuovo capitolo delle telecomunicazioni.