Nelle scorse settimane si è sentito molto parlare della probabile implementazione, da parte di WhatsApp, del famoso trillo in stile MSN Messengeruno strumento a lungo utilizzato (e spesso abusato) dagli utenti del defunto servizio di messaggistica istantanea di Microsoft, Windows Live Messenger, per richiamare l’attenzione del destinatario qualora questo avesse ignorato i messaggi inviati.

La notizia è stata poi smentita da WABetaInfo, una delle fonti più autorevoli per quanto riguarda le novità in arrivo su WhatsApp.

Pare, però, che siano spuntate diverse applicazioni che consentono, agli utenti che ne fanno utilizzo, di inviare dei veri e propri trilli su WhatsApp, proprio come era possibile farlo sul buon vecchio MSN.

WhatsApp, inviare trilli in stile MSN è possibile con questa applicazione

Anche se questa funzione non arriverà (almeno per il momento) in modo ufficiale su WhatsApp, è comunque possibile inviare trilli in stile MSN scaricando un’apposita applicazione di terze parti.

Leggi anche:  WhatsApp, tre metodi per scappare dai gruppi senza lasciare una traccia

NoiBot, società che si occupa dello sviluppo di bot per WhatsApp e Facebook Messenger, ha realizzato e messo a disposizione degli utenti una semplice app, Trillo per WhatsApp (o Nudge for WhatsApp) che permette, appunto, di inviare e ricevere trilli.

Per farlo, non occorre altro che scaricare l’applicazione sul proprio smartphone Android, concederle il permesso di accedere alle notifiche di sistema, aprire una chat e inviare l’emoji dedicata. Il destinatario del trillo riceverà a questo punto lo scampanellio con tanto di vibrazione.

Infine, ma non per questo meno importante (anzi), occorre tener presente che, per poter funzionare correttamente, l’app dovrà essere installata e configurata anche sullo smartphone del destinatario.