honor-20-pro

Il prossimo 21 maggio sarà il giorno dedicato alla presentazione ufficiale della serie Honor 20, per la prima volta composta da due terminali. I nomi dei due terminali dovrebbero essere Honor 20 e 20 Pro, salvo sorprese dell’ultimo minuto.

Quasi certa anche la dotazione hardware composta da SoC Kirin 980 e almeno 6GB di memoria RAM per la versione base ed almeno 8 GB per la versione Pro. Se queste informazioni non stupiscono, la vera rivoluzione rispetto alla generazione precedente è da ricercarsi nel comparto fotografico.

I nuovi smartphone Honor 20 saranno caratterizzati da una quadrupla fotocamera. La conferma arriva dalla Cina, con tutti i dettagli delle varie ottiche disponibili per entrambi i device. Honor 20 sarà caratterizzato dal sensore principale Sony IMX586 da 48 megapixel dotato di una apertura focale da f/1.8. Questa fotocamera utilizzerà un sistema chiamato 4-in-1 Light Fusion che scatterà foto a 12MP per poi elaborarle a 48MP.

Troverà spazio anche il sensore Super Wide Angle da 16MP con campo visivo di 117 gradi e apertura f/2.2. Come ottica per l’effetto di profondità per gli scatti ritratto ci sarà un’ottica da 2MP e apertura f/2.4. L’ultimo sensore è per gli scatti macro e sarà da 2MP e apertura f/2.4.

Leggi anche:  Honor 9 Lite: arriva una nuova offerta sullo store ufficiale di Honor

Il comparto fotografico di Honor 20 Pro è molto simile ma ci sono anche alcune feature migliorate rispetto al dispositivo base. Sono del tutto identici il sensore grandangolare e quello per le macro. Il produttore ha scelto di utilizzare anche lo stesso sensore principale ma con la stabilizzazione ottica su quattro assi e una apertura da f/1.4.

La novità nel comparto è il teleobiettivo da 8MP in grado di effettuare uno zoom ottico a 3x. Si aggiunge anche un sensore laser per l’autofocus al fine di migliorare la gestione del fuoco dell’inquadratura.