tempistiche-5g

La rete 5G è attesa da numerosi consumatori ma non tutti sono entusiasti per questo nuovo arrivo; secondo alcuni studi, la rete 5G aumenterà notevolmente il consumo energetico.

Come potete aver intuito, sarà una rete piuttosto potente che porterà la realizzazione di numerosi progetti che fino ad ora, non potevano essere realizzati; questo nuovo standard di rete, collegherà ogni tipo di dispositivo: parliamo delle applicazioni in campo medico e industriale, dagli smartphone a tutti gli oggetti intelligenti (Internet of Things) e cosi via. CISCO, in un report di Novembre 2018 ha mostrato che entro l’anno 2022, i dispositivi connessi alla nuova rete saranno ben oltre i 28 miliardi e di conseguenza, gli utenti globali rappresenteranno il 60% della popolazione mondiale; per questo motivo che, il consumo energetico preoccupa molti operatori telefonici perché le infrastrutture di rete del 5G dovranno sostenere carichi molto alti di lavoro.

Leggi anche:  Fastweb Mobile batte Tim, Wind Tre e Vodafone con questa nuova offerta

Rete 5G di Tim, Wind, Vodafone e 3 Italia: un aspetto preoccupante

Il consumo energetico è un aspetto fondamentale che riguarda tutti: dai consumatori agli operatori telefonici passando all’importanza per l’ambiente ecologico e ambientale; al Mobile World Congress 2019, Vertiv (azienda specializzata nella realizzazione di infrastrutture di rete) mostra come il consumo energetico aumenterà notevolmente entro l’anno del 2026: parliamo di quasi il 150/170%.

Inoltre, ha condiviso i risultati del suo studio dove prende in considerazione 100 operatori telefonici e mostra che: da una parte ci sono coloro che sono entusiasti dell’arrivo del 5G ma dall’altra, ci sono coloro che sono maggiormente preoccupati per il consumo energetico.

Emil Björnson, un professore svedese associato alla Linköping University, aveva già prospettato tale scenario; secondo le sue idee la situazione migliorerà con il tempo, con l’uso dell’energie rinnovabili e con lo sviluppo della tecnologia.