xiaomi-black-shark-2

Il mondo degli smartphone da gaming è in continua evoluzione. Il nuovo device realizzato da Xiaomi è il Black Shark 2 che migliora ulteriormente, in tutti gli aspetti, la prima generazione.

Come ormai è consuetudine, tutti i nuovi device devono essere testati a fondo. La specialità di JerryRigEverything è quella di sottoporre gli smartphone ad uno stress test. Le prove da superare sono tre e consistono in scratch, burn e bend test.

Con varie punte di durezza sempre maggiore si valuta la resistenza ai graffi. Lo schermo resiste bene fino al livello di durezza 6-7, un risultato in linea con tutti i modelli più recenti. Il corpo dello smartphone è totalmente realizzato in metallo, con alcune finiture posteriori ricoperte in vetro.

Quando sottoposto ad una fiamma diretta, il display diventa bianco dopo qualche secondo. Purtroppo, una volta che le temperature tornano normali, il display rimane bianco in alcuni punti, sottolineando il danno subito.

Leggi anche:  Xiaomi è al lavoro su un nuovo flagship: che sia il nuovo Xiaomi Mi Mix 4?

Il sensore per le impronte digitali è integrato sotto il display. Anche se il vetro esterno è graffiato, non ci saranno problemi per sbloccare il terminale. L’ultimo test invece prevede la resistenza strutturale del device. Ne emerge che la scocca di Black Shark 2 è assolutamente solida. Provando a piegare lo smartphone non si ottiene nessun risultato, confermando l’ottima qualità costruttiva interna ed esterna.

Per essere uno smartphone dedicato al mondo dei giochi, l’hardware deve essere di assoluto livello. Infatti, all’interno di Black Shark 2 troviamo un System on a Chip Qualcomm Snapdragon 855 accompagnato da 6 GB di memoria RAM. Il display invece è un AMOLED da 6.39 pollici dotato di un risoluzione pari a 1080 x 2340 pixel e un valore di 403 ppi. La batteria è da 4000 mAh con supporto alla ricarica rapida a 27W.