email falseI tentativi di phishing ai danni dei clienti di Poste Italiane e dei titolari di conti correnti sono ancora molto frequenti. Gli utenti, infatti, si ritrovano costretti a procedere con molta attenzione anche durante la lettura di semplici email, apparentemente innocue. E’ proprio tramite mail che i cyber-criminali ingannano gli utenti e tentano di svuotare le loro carte e i loro conti correnti. 

Phishing: carte e conti correnti a rischio, le email false possono causare la perdita dei propri risparmi!

Il phishing è quel tentativo di frode online che si diffonde tramite email e, utilizzando in modo illecito il nome di aziende e marchi molto conosciuti, mira a sottrarre i dati degli utenti persuadendoli con false comunicazioni. I messaggi ideati dai malfattori, infatti, sono caratterizzati da un tono intimidatorio, che esorta le vittime a fornire in fretta quanto richiesto, e riguardano avvisi e comunicazioni che non lasciano indifferenti i destinatari. Spesso, infatti, i clienti di Poste Italiane ricevono tramite email un avviso riguardante la sospensione temporanea della carta. Tramite questa scusa fittizia, gli utenti preoccupati sono spinti a inserire i loro dati di accesso al conto online per risolvere il presunto problema.

Leggi anche:  Truffe online: le email phishing aumentano, attenzione alle carte e conti correnti

Per procedere con l’inserimento dei dati, i malfattori, allegano alla mail un link che consente di accedere rapidamente alla pagina che permette di aggiornare i dati. Il sito a cui si verrà spediti sembrerà identico a quello dell’azienda. A questo punto è importante non lasciarsi ingannare e ricordare che nessun istituto bancario né Poste Italiane richiede così di aggiornare i dati. Il sito è soltanto un clone in grado di inviare i dati lì inseriti ai malfattori che possono così prelevare il denaro presente sul conto.