il phishingIl phishing è ormai la truffa online maggiormente diffusa dai cyber-criminali per svuotare carte e conti correnti o danneggiare gli utenti tramite file fraudolenti. Non sono stati pochi negli ultimi mesi i casi di tentativi di frode arrivati agli utenti per sottrarre dati o per infettare i loro dispositivi. Tra le ultime segnalazioni della Polizia Postale, ad esempio, compare una falsa mail che può causare danni ai computer degli utenti.

Truffe Online: il phishing si intensifica ai danni degli utenti che possono perdere i loro dati e il loro denaro!

A causa del phishing, gli utenti, possono subire il furto dei loro dati sensibili e, in alcuni casi, anche del loro denaro. I tentativi di frode ai danni dei titolari di carte PostePay, ad esempio, più volte sono arrivati agli utenti con l’obbiettivo di convincerli a fornire le loro credenziali. I cyber-criminali hanno utilizzato vari espedienti per colpire i clienti di Poste Italiane e, ognuno, mirava comunque ad ottenere l’accesso al conto. In modo leggermente diverso agiscono le ultime truffe segnalate, come quella che si spaccia per l’Agenzia delle Entrate. 

Questo tentativo di phishing è stato segnalato dalla stessa azienda e, successivamente dalla Polizia Postale sulla sua pagina ufficiale. Si tratta di una classica email phishing che non richiede, però, di fornire i propri dati ma di scaricare un documento allegato. Il file deve assolutamente essere ignorato poiché consentirà ai criminali di danneggiare il computer degli utenti

Leggi anche:  Spear Phishing: ecco un nuovo tentativo di frode che arriva tramite email

Il consiglio, dunque, non cambia ed è sempre quello di non lasciarsi abbindolare da comunicazioni sospette. Il phishing può essere ostacolato semplicemente eliminando la mail ricevuta, quindi, è sufficiente non affidarsi a quanto comunicato dai cyber-criminali.