offerte telefoniche rimodulazioni costi nascosti

Trovare il proprio credito telefonico sempre sotto lo zero sembra una situazione comune negli ultimi tempi: i clienti dei diversi operatori nazionali hanno più volte riscontrato questo problema e una volta ogni tanto, non si tratta dei soliti abbonamenti truffa. Quale motivo, allora, può spiegare questo andamento drastico che colpisce il credito degli utenti di Tim, Wind Tre e Vodafone? La risposta è sotto ai vostri occhi.

Costi nascosti: cosa sono e come disattivarli (in base ai casi)

Molte volte capita di avere attivi dei servizi di cui non si è a conoscenza e che nel corso del tempo, influiscono pesantemente sul proprio credito residuo. Questa categoria di servizi a pagamento rientra tra i costi definiti nascosti, poiché vi sono, sono dichiarati, ma agiscono in sordina. Tra i più rinomati costi nascosti non mancano: il piano base, la segreteria telefonica e le notifiche sms da parte della banca. Possono essere disattivati? Certo ed ecco come.

Segreteria telefonica

La segreteria telefonica è il primo dei costi nascosti a causare più problemi: alcune volte capita di pensare che sia incluso nella propria offerta, ma spesso non è così. Utilizzare questo tipo di funzione può richiedere una spesa importante: sappiamo che TIM applica un costo in base al proprio piano, Vodafone addebita 1,50€ al giorno in caso di utilizzo e Tre 0,20 centesimi per ogni messaggio ascoltato. Disattivarla è possibile e l’operazione può essere effettuata attraverso l’aiuto del servizio clienti o tramite l’applicazione del proprio gestore.

Leggi anche:  Credito telefonico scomparso: è colpa di TIM, Wind Tre, Vodafone

Piano base

Il piano base è un costo nascosto che riguarda principalmente gli utenti che hanno acquistato ed attivato una nuova SIM. Ogni qualvolta si effettua questa operazione, un piano base a pagamento viene automaticamente attivato sul proprio numero. Questo genere di servizio può arrivare a costare fino a 2 euro in più al mese e per questo è utile disattivarlo, soprattutto se si ha attivo una promozione. Per farlo sarà necessario seguire le indicazioni precedenti.

Sms notifica dalla banca

Il terzo e più comune costo nascosto è rappresentato dagli SMS di notifica inviati dalle banche. Capita molte volte di vedere volare via i centesimi dal proprio credito residuo: sappiate che il motivo si cela proprio dietro questi SMS. Sebbene i messaggi siano da voi ricevuti, ogni operatore telefonico imputa un costo come se lo si avesse inviato. Noi vi consigliamo di non disattivare questo  genere di sms, ma qual’ora doveste effettuare una sessione di shopping sfrenato, farlo sarebbe la soluzione migliore.