TIM Corning collaborano allo sviluppo del 5G

Un accordo tra TIM e Corning Inc. (i produttori del famoso Gorilla Glass per capirci) porterà una decisa accelerazione nello sviluppo di nuovi servizi e applicazioni inerenti la prossima rete 5G.

Le due aziende partner esploreranno sistemi innovativi per migliorare la connessione in fibra ottica, oltre a implementare i servizi di nuova generazione come l’Internet delle Cose, le Smart Cities e l’Intelligenza Artificiale. Il punto chiave del loro lavoro congiunto sarà ovviamente focalizzato in primis sul miglioramento dell’infrastruttura di rete.

L’obiettivo di entrambe è anche il coinvolgimento di altri protagonisti dell’innovazione tecnologica per consentire un futuro ancora più vicino.

 

TIM e Corning Inc. insieme per il 5G, IoT, Smart Cities e le AI

“Il nostro obiettivo è collaborare con partner che ci aiutino a mantenere la nostra posizione di leader nei servizi di comunicazione anche in futuro, con l’accelerazione della nostra evoluzione verso le reti e i servizi di domani.” Lucy Lombardi, responsabile digital and ecosystem innovation in tim.

Per la Lombardi Corning Inc. è il partner giusto data la loro posizione di leadership nelle scienze dei materiali e nelle tecnologie legate alla fibra. Alla Lombardi fa eco Claudio Mazzali, Senior Vice President of Technology in Corning Optical Communications. Corning può vantare investimenti tecnologici nei nuovi mercati, spingendo interi settori a riconsiderare ciò che una volta si riteneva impossibile.

Leggi anche:  TIM, Vodafone, Wind e 3: ecco quello che i clienti non sanno

La collaborazione con gli attori delle telecomunicazioni ha il fine di sviluppare l’infrastruttura intelligente su cui sarà basata l’economia globale del futuro.

“Questa partnership mira ad accelerare la fornitura di soluzioni efficaci che consentano l’applicazione del 5G, dell’IoT e dell’AI nell’ambito della trasformazione digitale di TIM, orientata a offrire servizi di nuova generazione ai clienti italiani.” Claudio Mazzali, Corning Optical Communications.