Qualcomm Snapdragon 712

In quel di delle fonderie Qualcomm è stato realizzato un nuovo chipset, lo Snapdragon 712. Questo SoC, come lo Snapdragon 710 presentato per restringere il divario tra la famiglia 6xx di fascia media e la serie 8xx di fascia alta, rivoluzionerà il mercato dei dispositivi di fascia media portando prestazioni e funzioni innovative.

Annunciato ieri, lo Snapdragon 712 non è nient’altro che un aggiornamento (minore) dello Snapdragon 710 del 2018 che insolitamente fa fatica ad essere adottato; almeno in occidente. I due processori sono quasi identici, convivono praticamente tutto: l’architettura a 10 nanometri, la GPU Adreno 616 e il modem LTE Snapdragon X15.

Un modem che assicura fino a 800 Mbps in download e fino a 150 Mbps in upload, un processore di segnale di immagine Spectra 250 con supporto fino a 20 MegaPixel per le doppie fotocamere e fino a 32 MegaPixel per un unico sensore, ed una componente con intelligenza artificiale.

 

Qualcomm presenta la sua ultima creazione: lo Snapdragon 712, più potente del 710

La differenza più grande è che gli otto core della CPU Kryo 360 ora hanno un clock massimo, e quindi una frequenza operativa, di 2.3 GHz rispetto ai 2.2 Ghz dello Snapdragon 710. A conti fatti, questo incremento permette allo Snapdragon 712 di offrire circa il 10% in più di prestazioni.

Leggi anche:  Xiaomi Mi Max 4, svelate le specifiche ed il prezzo

Altre piccole modifiche includono un miglioramento dello standard per la ricarica rapida: si passa da Quick Charge 4 a Quick Charge 4+ con un aumento della velocità di carica. A questa si aggiungono le tecnologie proprietarie TrueWireless Stereo Plus e Broadcast Audio per i miglioramenti delle prestazioni audio in Bluetooth.

Fondamentalmente, il motivo per cui nasce lo Snapdragon 712 è quello di invogliare i produttori di dispositivi ad offrire funzionalità premium negli smartphone economici. Più di quanto non abbia fatto il SoC dello scorso anno. Del resto, la serie 7xx di Qualcomm offre esperienze da console, ottimi comparti multimediali ed un buon feeling della batteria.

Chi non vorrebbe tutto ciò in un telefono da 300 / 400 euro?