Amazon Natale

Ormai solo 10 giorni ci separano dal Natale e tutti gli utenti che hanno intenzione di acquistare i regali su Amazon, lo stanno facendo proprio in questo periodo. Arriva però una brutta notizia, le consegne di Natale potrebbero essere a rischio in due Paesi Europei.

La piattaforma ha iniziato a lanciare offerte e sconti molto vantaggiosi, già dallo scorso black friday. Sicuramente in questi giorni l’azienda sta proponendo ulteriori sconti, in vista delle festività natalizie. Scopriamo insieme i due paesi a rischio.

 

Amazon: consegne a rischio

I due paesi che al momento sono a rischio con le consegne di Natale sono Francia e Germania, fortunatamente l’Italia non è compresa. I sindacati stanno protestando per le precarie condizioni del lavoro in tutti i centri di smistamento a Madrid. Il 7 dicembre, si sono fermati ben 2000 dipendenti dell’azienda. Il Natale che sta per arrivare potrebbe essere infestato di scioperi tra dipendenti tedeschi e francesi.

La protesta di Leipzig è iniziata a mezzanotte del 23 novembre proprio in occasione del black friday, giornata in cui tutti i dipendenti, soprattutto quelli dei centri di smistamento, devono subire una pressione esponenziale. I lavoratori hanno successivamente organizzato dimostrazioni il 7 e il 15 dicembre. Attraverso una nota, il sindacato Uni Global Union, ha denunciato le precarie condizioni di lavoro nei centri logistici.

Leggi anche:  Amazon: le offerte della settimana con tutti i codici sconto

Durante lo sciopero di Madrid, un dipendente aveva dichiarato a Gizmodo: “Secondo il mio medico è come se stessimo facendo l’equivalente di una maratona al giorno per cinque giorni di lavoro. Nemmeno gli atleti professionisti lavorano così duramente“. In Germania invece, i dipendenti di Amazon lottano dal 2013 per portare a termine una contrattazione collettiva con l’azienda. Ma “le severe condizioni di lavoro sono state oggetto di protesta anche in in Italia, Polonia e Regno Unito“. Non ci resta che sperare che i sindacati e l’azienda trovino un compromesso, almeno per il periodo delle feste, in cui il numero degli ordini sorpassa ogni altro periodo dell’anno.