nanoleaf canvasDopo l’incredibile successo di Nanoleaf Light Panels, la startup è pronta nuovamente a reinventare il concetto di illuminazione con i nuovi pannelli Canvas. Sono passati due anni dal lancio degli smart LED di forma triangolare e il primo grande cambiamento nei Canvas è appunto la forma. I nuovi pannelli sono quadrati e offrono nuove possibilità di design per adattarsi sia agli ambienti domestici che agli uffici.

Come sempre, la caratteristica principale dei panelli Nanoleaf è l’illuminazione dinamica. Gli smart LED possono essere sfruttati per lavorare o anche per rendere più confortevole l’ambiente domestico. Con i LED triangolari Light Panels c’era bisogno di collegare l’ingombrante adattatore e l’accessorio Rhythm.

I nuovi Canvas invece si evolvono anche sotto questo punto di vista. Tutta la tecnologia Nanoleaf è integrata in un unico pannello di controllo. Il pannello di controllo presenta alcune funzioni dedicate ma è in tutto e per tutto uguale agli altri quadrati. Cliccando sulle apposite icone sarà possibile cambiare combinazione luminosa tra le oltre 1000 disponibili. Le combinazioni sono pensate per adattarsi ad una festa o anche per concentrarsi, quindi c’è sempre l’illuminazione giusta per ogni occasione.

Inoltre tutti i LED sono touch, e sarà possibile accenderli e spegnerli con un unico tocco. Ad un singolo pannello di controllo possono essere collegati fino a 500 pannelli, rendendo possibili infinite combinazioni. Basterà collegare i pannelli alla corrente per iniziare a vivere una nuova esperienza di illuminazione.
Il controllo delle luci può avvenire anche tramite smartphone o anche tramite gli assistenti vocali come Google Assistant, Alexa e Siri. Nanoleaf Canvas è quindi perfetto per tutti coloro che voglio rendere smart la propria casa. Per maggiori informazioni è possibile visitare il sito ufficiale Nanoleaf.