huawei-5g

Durante un incontro tenutosi al World Economic Forum, Ken Hu ha fatto degli annunci molto interessanti. Il CEO di Huawei ha infatti sottolineato come l’azienda stia lavorando ad uno smartphone 5G da presentare nel corso del 2019. Altra caratteristica importantissima di questo device è che sarà dotato di uno schermo pieghevole. Non è stata indicata una data precisa, ma possiamo attenderci una presentazione per la metà del prossimo anno, con una commercializzazione limitata ad alcuni mercati selezionati.

La corsa alla realizzazione di schermi flessibili è aperta da molti anni e spesso si susseguono annunci del genere da parte di tutti i produttori. Questa volta però sembra di essere abbastanza vicini al lancio del primo device prototipo. Grazie allo schermo pieghevole, un semplice smartphone potrebbe raggiungere le dimensioni del display di un tablet. In questo modo si potrebbe aver un approccio completamente diverso con ovvie ripercussioni positive sulla produttività.

Leggi anche:  5G: TIM e Vodafone saranno in prima linea, ecco le differenze con il 4G

Ken Hu si è concentrato anche sui vantaggi derivanti dall’arrivo del 5G. Infatti la nuova connettività fornirà un incremento della velocità di navigazione. L’infrastruttura verrà potenziata grazie alla collaborazione con alcuni partner come tra cui Ericsson e GSMAL. Le nuove frequenze permetteranno una riduzione della latenza con benefici sia per gli smartphone che per tutti i device IoT. Il concetto dell’essere sempre connessi cambierà approccio e diventerà più funzionale.

Secondo il CEO Huawei, l’arrivo del 5G non avrà ripercussioni positive solo per il mercato consumer ma anche e soprattutto per il settore business. Infatti le applicazioni industriali di una connettività più veloce e a bassa latenza sono enormemente maggiori della “semplice” fruizione di contenuti multimediali ad una risoluzione più alta.