Huawei

A IFA 2018 non vengono presentati solo i nuovi device dei vari produttori. La fiera berlinese viene sfruttata anche per mostrare le migliorie software da implementare sugli smartphone. Questo è proprio il caso di Huawei che ha annunciato ufficialmente la EMUI 9.0.

La User Interface proprietaria del brand cinese è basata su Android 9.0 Pie. Si tratta in tutto e per tutto di una evoluzione della versione EMUI 8.0 da cui riprende gran parte degli elementi. Tuttavia gli speaker di Huawei ci hanno tenuto a sottolineare che il major update è stato pensato tenendo bene a mente due elementi, la semplicità di utilizzo per risparmiare tempo e la velocità di esecuzione dei comandi.

I lavori di affinamento dell’interfaccia sono stati orientati verso l’eliminazione di ciò che non è essenziale all’esperienza utente. Infatti sono state eliminate le ripetizioni e le divisioni per rendere tutto più semplice da utilizzare e capire. Tutti i menù sono stati semplificati e in parte ridisegnati per risultare più coerenti.

Si è lavorato molto sul codice per garantire una risposta immediata delle app. Infatti, rispetto alla versioen precedente, la EMUI 9.0 più vantare tempi di apertura ridotti di un 12% circa in media nell’esecuzione di app come Amazon, Spotify e Instagram.

Leggi anche:  Huawei spiega come il notch del P20 Pro è meglio di quello dell'iPhone X

Anche la famosa GPU Turbo può vantare una nuova versione. Infatti grazie all’arrivo del nuovo System on a Chip Kirin 980 le performance video possono essere incrementate notevolmente. La GPU Turbo può garantire in media un frame rate di 58.8 FPS contro i 54.1 del SoC Qualcomm Snapdragon 845. Lato consumi invece si scende a valori di 38.7 mW/frame contro i 45.2 mW/frame del SoC Qualcomm.

EMUI 9.0 sarà rilasciata nel corso dei prossimi mesi. Huawei ha già dato il via al programma di beta testing su questi device, tra cui anche alcuni Honor: P20 e P20 Pro, Mate 10 e 10 Pro, Honor 10, Play e View 10. Gli altri smartphone che riceveranno l’update saranno comunicati in seguito