Netflix: come condividere con gli amici "La mia lista" di film e serie preferite

Netflix gratis. Forse è la locuzione più ricercata sul motore Google dagli utenti italiani i questi mesi, poiché la speranza di trovare espedienti e trucchi per non pagare è sempre l’ultima a morire. Sempre più utenti hanno cercato di capire come funziona il mese di prova gratuita offerto da Netflix per estendere questa durata.

Normalmente per usare Netflix bisogna sottoscrivere un abbonamento la cui cifra oscilla dagli 8 ai 14 euro, potendo vedere film, documentari e serie TV appena usciti. Nonostante tutto, c’è chi segue la pista sul web in cerca della soluzione migliore per non pagare mai. Poiché per utilizzare il servizio streaming occorre iscriversi con un account fornendo nome, cognome e una carta di credito, molti credono che sia possibile prolungare il mese di prova all’infinito. Sarà vero?

Netflix: i trucchi per averlo gratis funzionano?

Fino a poco tempo fa, cambiare i dati di accesso e la carta di credito associata è un metodo che ha riscosso un discreto successo nell’estensione del mese gratis. Netflix, però, ha corretto subito il tiro negando l’estensione del mese a chi ne aveva già usufruito. In più, se anche cambiate ogni tipo di dato già dato alla piattaforma, questa sarà comunque in grado di scoprire chi siete tramite indirizzo IP, indirizzo MacAddress del computer e altro per capire che siete sempre voi. Oltretutto, vi scalerà subito il credito dovuto.

Per avere più di un mese gratis su Netflix, quindi, bisognerebbe effettuare l’accesso da un nuovo dispositivo mai registrato dalla piattaforma tutte le volte. Ma questo sembra alquanto difficile. Ma c’è chi non si arrende.

Leggi anche:  Netflix: tra serie tv cancellate, aumenti e nuove serie novembre non si fa mancare niente

Un altro escamotage è l’uso di carte prepagate, chi occulta il suo indirizzo IP e i dati del proprio PC tramite dei software e chi ricorre alle carte di credito virtuali. Queste ultime non hanno un supporto fisico ma vengono generate dalle proprie banche, fornendovi IBAN, scadenza e codice CVV come fosse una carta vera. Il sistema funziona ma, come sempre, non è infinito. D’altronde, sarà la stessa vostra banca a insospettirsi di tutte le vostre richieste di carta virtuale.

 

Ricapitolando: Netflix si può avere gratis?

La risposta è:”No”. Ci spiace, ma non è possibile. Ci sono dei modi leciti per averlo gratis ma solo per un periodo di tempo limitato. Basterà optare per la sottoscrizione di piani tariffari telefonici che includono dei mesi di prova Netflix (Vodafone è uno di questi). Altrimenti, vi resta la condivisione dell’abbonamento con altri amici o parenti, abbattendo di molto il costo mensile di un account premium.

In definitiva, se proprio siete senza alternative, vi invitiamo a sfruttare la piattaforma Together Price. Un servizio che permette di condividere l’abbonamento di Netflix, ma anche altre app streaming, abbattendo quasi totalmente il costo.

Si tratta di domanda e offerta, quindi, trovato lo slot libero dell’abbonamento che vi interessa e accettate le condizioni, vi verranno inviate le credenziali per l’accesso allo slot. I pagamenti saranno gestiti direttamente da Together Price. Stessa cosa funziona se siete voi a mettere in condivisione il vostro abbonamento, poiché il servizio troverà per voi quelli interessati.