I nuovi smartphone BQ sono stati ufficialmente presentati nelle ultime ore. Trattasi di Aquaris X2 e Aquaris X2 Pro. I due dispositivi saranno disponibili entro fine luglio, il modello X2 già dalla prossima settimana.

Paragonando i due device si evincono alcune differenze. Aquaris X2 ha una memoria RAM di 3 Giga e 32 per quella interna oppure RAM da 4 e 64 per la memoria interna. Con X2 Pro invece le due varianti sono una con 4 GB di RAM e 64 GB di memoria interna, l’altra con RAM di 6 GB e 128 GB di storage interno. Tra l’altro, Aquaris X2 è realizzato in policarbonato posteriormente e non con vetro Corning Gorilla Glass. Infine, X2 ha un processore Snapdragon 636, mentre X2 Pro supporta uno Snapdragon 660.

Aquaris X2 Pro

Nello specifico, X2 Pro presenta un display da 5,65 pollici in 18:9 e di tipo IPS, che è una tecnologia per schermi LCD. La resa del display è ottimale, anche in condizioni di elevata luminosità. Esso presenta dei tasti sulla superficie, e per quanto concerne la curvatura frontale, è di circa 2,5D.

Il comparto fotocamera include una fotocamera frontale di 8 Megapixel e una sul retro. Quella posta anteriormente è dotata di Intelligenza Artificiale, in collaborazione con l’Università di Madrid per l’effetto bokeh. Presente anche il Flash Led come tutti i dispositivi BQ. La fotocamera posteriore ha un sensore principale Samsung, che è identico a quello montato sul Samsung Galaxy S8, e f di 1.8. Mentre il secondo sensore ha una lunghezza focale ottimale per effetto sfocato dello sfondo di 5 megapixel, con f 1/2. La società ha precisato che a breve ci sarà un aggiornamento per la modalità ritratto della fotocamera posteriore.

Google Lens: il punto forte di Aquaris X2 Pro

Molto importante Google Lens poiché integrato nell’app fotocamera che è stata ridisegnata e rifatta interamente da BQ, non dal colosso della Mountain View. Quindi per la prima volta Google Lens è presente su un dispositivo non Google.

Buona la qualità audio con la capsula che funge anche da altoparlante, essendo inglobata la modalità audio stereo. L’entrata USB presente è di tipo C, c’è inoltre il supporto per la ricarica rapida del dispositivo e un’entrata per il jack audio di 3,5 mm. Il device è anche dotato di uno stabilizzatore elettronico. Per quanto riguarda il sistema operativo, invece, abbiamo a che fare con Android One 8.1, e aggiornamenti garantiti per almeno 3 anni, patch di sicurezza incluse. La connettività LTE è di categoria 6 e il Wi-Fi di tipologia dual-band AC. La batteria invece è di 3.100 mAh. L’azienda stima una durata di almeno un giorno e mezzo con uso intenso. Le colorazioni del dispositivo, infine, sono tre.

Considerando i recenti scandali emersi con altre aziende, per la violazione della privacy e la sicurezza dei dati degli utenti, BQ ha precisato che nonostante il contributo della Cina, i dispositivi sono prodotti da ingegneri spagnoli e controllati in Spagna. Dunque, il trattamento dei dati personali è gestito a Madrid, stando alle regole della privacy europee e non cinesi. Ciò implica che i dati dovrebbero essere protetti.