Android nasconde 5 applicazioni pericolose che andrebbero disinstallate all'istante

Android rappresenta per tutti gli utenti che possiedono il sistema operativo, forse la miglior soluzione in ambito mobile. Non esistono infatti aspetti che la piattaforma non abbia, e gli utenti si sono accorti proprio di tale caratteristica che ad oggi risulta imprescindibile.

Infatti proprio questa prerogativa permette la personalizzazione totale di tutta la piattaforma, con tanti applicazioni disponibili anche grazie all’apporto di Google. Il Play Store, nido in cui crescono i contenuti di casa Android, riesce a fornire ogni tipologia di applicazione a tutti gli utenti. Nonostante l’estrema affidabilità, esiste però sempre qualche mela marcia da evitare.

Android, 5 applicazioni che dovete cancellare subito per non avere problemi

In primo luogo vi consigliamo di non installare tutte le app antivirus, dato che queste non fanno nulla che voi non possiate fare per migliorare il vostro smartphone. Questi infatti portano solo un cospicuo rallentamento all’intero sistema operativo.

Com’è il caso precedente, vi sconsigliamo di installare tutte le app di pulizia come ad esempio Clean Master, le quali rallentano lo smartphone. Questo avverrebbe perché le applicazioni di questo genere, nel chiudere i processi, andrebbero a terminare anche quelli utili per la fluidità.

Tutte le applicazioni per scaricare musica MP3 sul proprio smartphone, inoltre sono sconsigliabili. Ricordiamo che qui si sono illegali e soprattutto che contengono delle pubblicità che potrebbero portarvi delle sorprese sul credito residuo.

Leggi anche:  Play Store: agosto si apre con oltre 50 app omaggio per tutti gli utenti Android

A seguire non scaricate tutte quelle applicazioni che richiedono autorizzazioni che non hanno nulla a che fare col contenuto dell’app in sè. Potrebbero infatti essere utili a spiarvi quando meno ve lo aspettate.

Infine vi consigliamo di evitare in tutti i modi Facebook, applicazione che fa della vostra batteria una vera e propria formalità in termini di durata. Abbiamo infatti testato uno smartphone Android aprendo Facebook dal browser, e i risultati hanno portato a due ore di autonomia in più.