Huawei ed il suo Kirin 970
Il SoC HiSilicon Kirin 970 di Huawei ha superato lo Snapdragon 845 di Qualcomm in alcuni benchmark. Secondo gli screenshot pubblicati in rete sulla piattaforma cinese Weibo.com, il processore Octa Core con Mali-G72 MP12 di Huawei è superiore di circa il 7%. Una differenza sicuramente minima, forse perfino inferiore rispetti ai risultati dei benchmark che fanno riferimento ad un paio di test individuali.

LEGGI ANCHE: La nostra recensione di Mate 10 Pro, potente e intelligente

In più è sempre bene specificare che i benchmark non sono un parametro ufficiale per misurare le prestazioni di un dispositivo nel mondo reale. Tuttavia, questi i risultati evidenziano come Huawei sia ormai alla pari con Qualcomm nel mondo dei semiconduttori e della pura potenza computazionale. 

Il Kirin 970 è anche il primo grande chip con un sistema di intelligenza artificiale grazie alla presenza di un’unita di calcolo neurale dedicata. Quest’ultima offre prestazioni del 25 più potenti con un’efficienza migliore del 50% rendendo il SoC uno dei migliori nelle operazioni di calcolo AI. Anche lo Snapdragon 845 pone attenzione al mondo dell’intelligenza artificiale e godrà senza dubbio di un’adozione molto più ampia rispetto al Kirin 970, prevista solo sui top di gamma Huawei e su Honor.

Ma sempre nell’ottica dell’ottimizzazione, la sua presenza su un numero circoscritto di dispositivi piuttosto che in quasi tutti i top di gamma Android in arrivo il prossimo anno, consentirà a Huawei di ottenere risultati sempre migliori. E uno di questi sarà Huawei P11 atteso nel 2018 e di cui vi abbiamo dato un’anteprima in questo articolo.

Kirin 970 e Snapdragon 845, i benchmark