Samsung Galaxy Note 8

Samsung Galaxy Note 8 è realtà. Dopo il flop del modello precedente, l’assenza di Galaxy Note 6 e il mai arrivato ufficialmente Galaxy Note 5, tutti si aspettano grandi cose da questo modello. Un dispositivo che ha ripreso lo stile di Galaxy S8, riproponendolo in versione business come la serie Note ha sempre fatto. L’uscita di Galaxy Note 8 in Italia è programmata per il 15 settembre, e quindi in tanti stanno già valutando l’acquisto.

Anche a noi di TecnoAndroid.it il Galaxy Note 8 è piaciuto ma vogliamo andare controcorrente e riportarvi cinque motivi per non comprarlo. Cinque buoni motivi per non comprare Galaxy Note 8 che, se non li avete considerati in preda all’euforia da presentazione, potrebbero farvi desistere dall’acquisto. Almeno in questi primi mesi, attendendo che la arrivi svalutazione (arriverà, fidatevi).

Sia chiaro, non vi stiamo dicendo “non comprate Samsung Galaxy Note 8” ma semplicemente “pensate bene a cosa state comprando“.

PREZZO

Al netto di promozioni e pagamenti rateali, Galaxy Note 8 costa veramente tanto. Il prezzo di listino di Samsung Italia è di 999 euro. Una cifra molto importante e che in parte ci aspettavamo, che non lo rende competitivo nei confronti di Galaxy S8 e S8+. Rispetto a quest’ultimo è identico se non fosse per i 2 GB di RAM in più, la doppia fotocamera e la S Pen. Differenze che ad oggi, a causa della svalutazione che interessa ormai tutti gli smartphone Android, pesano almeno 300 euro sulla tasca di chi ne sta valutando l’acquisto.

POCA MEMORIA

Da uno smartphone così costoso ci saremmo aspettati quantitativi di memoria impressionanti. E se la RAM da 6 GB è comunque più che sufficiente, siamo rimasti delusi per i soli 64 GB di memoria interna. Espandibile per carità ma la concorrenza offre di più assicurando all’utente non solo una memoria capiente ma anche più veloce di una qualsiasi MicroSD esterna.

Ad onere del vero, è giusto specificare che Samsung ha previsto delle versioni con 128 e 256 GB di memoria interna di Galaxy Note 8 destinate però ad altri Paesi. Gli stessi che possibilmente le pagheranno anche meno del nostro prezzo di listino.

BIXBY È COME SE NON CI FOSSE

Tra le feature software più interessanti c’è Bixby, l’assistente personale sviluppato per comprendere parole, testi e inquadrature e rivoluzionare il modo in cui si utilizza lo smartphone. Questo sulla carta visto che Bixby, richiamabile con lo specifico tasto o pronunciandone il nome, non è ancora compatibile con la lingua italiana. Questa potrebbe essere aggiunta entro la fine dell’anno.

LE DIMENSIONI CONTANO

Galaxy Note 8 è grande 162.5 x 74.8 x 8.6 millimetri. Dimensioni non proprio contenute dovute all’installazione dell’Infinity Display da 6.3 pollici. Uno schermo gigante che Samsung ha ottimizzato benissimo. Non c’è nulla da dire su questo e per rendervene conto vi consigliamo di provarlo ma le dimensioni ci sono e contano. Se provate a metterlo in tasca vi accorgerete che non è il massimo da portare in giro. Ma chi è amante della serie Note questo lo sa bene.

È DELICATO

I designer e più in generale i progettisti di Galaxy Note 8 sono gli stessi che hanno realizzato Galaxy S8 e S8+ che in rete, affermano i possessori, non sono dei più resistenti. Per colpa dell’Infinity Display che occupa quasi tutta la parte frontale della scocca, il rischio di mandare in frantumi lo schermo con una sola caduta è altissimo. E i costi per sostituirlo non saranno di certo irrisori.

Stesso discorso per la scocca in vetro, anche questa particolarmente delicata e con tutta probabilità difficile da smontare. Gli esperti di iFixit non hanno ancora messo a nudo il Galaxy Note 8 ma è probabile che sia difficile da riparare, se non impossibile da un amatore, in caso di guasti. Insomma, se decidete di comprarlo lo stesso vi consigliamo di sottoscrivere qualche assicurazione contro i danni accidentali. Non ci vogliate male, è solo un caloroso consiglio.