Vodafone, nuove offerte Silver contro CoopVoce: si arriva a 300 GB al mese

I gestori più forti del mercato della telefonia mobile ormai sono sempre gli stessi ma ci sono anche delle outsider. Molte aziende infatti hanno scalato le classifiche diventando di diritto alcune tra le migliori in assoluto e il merito è da attribuire ai contenuti che sono presenti all’interno delle loro offerte. Secondo quanto riportato, è sempre più pieno di persone pronte a cambiare gestore e il motivo sta proprio nella possibilità di farlo rapidamente e con pochi costi. Chi sceglie un altro provider lo fa per andare a migliorare, magari pagando di meno e ottenendo qualche contenuto in più.

Tutto questo sta accadendo soprattutto a coloro che passano ai gestori virtuali da uno dei tanti gestori classici. Tra i migliori in assoluto ce ne sono diversi, ma ora le aziende più grandi stanno tentando di riprendersi quello che hanno perso. Le aziende più attive vedono tra loro anche il nome di Vodafone. Il forte gestore anglosassone sta infatti facendo vedere a tutti di che pasta è fatto con le sue vecchie offerte rivisitate. Queste includono al loro interno ovviamente i migliori contenuti con una rete pazzesca.

Vodafone: sono ritornate le famose Silver, ecco quanto costano e cosa offrono ogni mese

Quando vengono tirate in ballo le offerte Silver di Vodafone, gli utenti sgranano gli occhi e cercano di capirne di più. Anche questa volta c’è la grande possibilità di sottoscrivere una delle due offerte migliori del celebre provider anglosassone, il quale parte da 7,99 € al mese.

È questo il prezzo attribuito all’offerta Silver con 100 giga in 4G, minuti illimitati e 200 SMS verso tutti. L’altra soluzione che costa 9,99 € al mese invece permette di avere 150 giga in 4G. Queste sono soluzioni disponibili solo per chi arriva da un gestore virtuale o da Iliad, i due principali target contro cui Vodafone vuole andare in questa calda estate.

Articolo precedentePosteMobile, arriva la super offerta per il weekend
Articolo successivoDifficoltà per Maserati in Francia: concessionarie chiuse