Honor, Honor 80, Honor 80 GT, Honor 80 Pro, Honor 80 SE

La famiglia Honor 80 è appena arrivata sul mercato composta da ben tre device. Alla versione vanilla si affianca la variante SE  e quella Pro per completare una famiglia adatta alle esigenze di tutti i consumatori.

Tuttavia, sembra che il brand cinese sia pronto a presentare anche un ulteriore flagship che si affiancherà ai tre modelli già presentati. Il nome di questo nuovo dispositivo sarà Honor 80 GT e il debutto è atteso a dicembre 2022, quindi nel corso delle prossime settimane.

Stando alle indiscrezioni lanciate da un leaker cinese e riportate da TechGoing, la particolarità principale di questo device sarà il display. Possiamo aspettarci la presenza di un pannello piatto senza i bordi curvi che contraddistinguono gli altri tre modelli della famiglia.

 

Honor 80 GT sarà il nuovo flagship da gamig del brand cinese è sarà spinto dal SoC Qualcomm Snapdragon 8 Plus Gen 1

Questa scelta ha una motivazione ben precisa, in quanto Honor 80 GT sarà uno smartphone da gaming. Tutti gli elementi che compongono il dispositivo devono essere prima di tutto funzionali per i giocatori e non c’è bisogno di soluzione esteticamente innovative.

Il cuore del dispositivo sarà il SoC Snapdragon 8 Plus Gen 1 ma purtroppo non sono disponibili ulteriori informazioni sulla scheda tecnica. Per quanto riguarda il possibile device, il produttore cinese potrebbe adottare uno stile unico per il retro che potrebbe richiamare quanto fatto su Honor X40 GT.

Provando ad immaginare la scheda tecnica di Honor 80 GT, il device condividerà molte caratteristiche con la versione Pro. Per questo ci aspettiamo un display OLED da 6.78 pollici con risoluzione pari a 1224 x 2700.

Il SoC Qualcomm sarà affiancata da 12GB di RAM e 512GB di memoria interna. Il sistema operativo sarà Android 12 con la presenza dell’interfaccia proprietaria Magic UI 7. Il comparto fotografico sarà composto da un’ottica principale da 160MP affiancata ad una ultra-wide da 50MP e un sensore di profondità da 2MP.

Articolo precedenteGoogle non supporterà più questi dispositivi con le sue app
Articolo successivoRicarica smartphone di notte: ecco perché non devi assolutamente farla
Alessio Amoruso
Economics & Marketing Student, Tech enthusiast, Star Wars Fan and Blogger