bonus 150 euro

Fino al prossimo dicembre, non ci saranno variazioni per il reddito di cittadinanza. Con la legge di Bilancio 2023 ci potrebbero essere delle variazioni, ma dipende sempre da come andranno le elezioni politiche. Infatti, il reddito di cittadinanza potrebbe addirittura scomparire.

Tuttavia, chi gode del reddito di cittadinanza in questo momento potrà essere felice per via dell’arrivo di un nuovo aumento. A quanto pare, è stata ufficializzata la notizia che, per il mese di novembre, verrà caricata un’indennità pari a 150 euro una tantum.

Il caro prezzi non si ferma e Draghi è dovuto per forza di cose intervenire. Probabilmente, però, sarà l’ultimo decreto della sua legislatura. Del bonus sul reddito di cittadinanza ne beneficeranno tutte le categorie già comprese nel primo decreto Aiuti: lavoratori dipendenti, stagionali, pensionati e disoccupati, purché percettori di Naspi o Dis Coll oppure del reddito di cittadinanza.

 

Bonus 150 reddito di cittadinanza: a chi spetta e quando arriverà

Il nuovo bonus 150 euro sarà ad personam; quindi, anche più membri della stessa famiglia potranno beneficiarne in base ai requisiti richiesti. Per chi percepisce il reddito di cittadinanza, invece, l’indennità è riconosciuta all’intero nucleo familiare. Ciò significa che se anche una sola persona gode di un contratto di lavoro dipendente, l’erogazione del bonus non avverrà.

All’interno del testo del decreto Sostegni ter è possibile leggere che l’indennità in oggetto è per il mese di novembre 2022; quindi andrà insieme alla rata mensile di competenza. Verosimilmente, l’aumento di 150 euro sul reddito verrà pagato intorno al 28 novembre.

Tuttavia, il pagamento potrebbe non essere preciso, poiché l’Inps non rispetta sempre la data indicata dal provvedimento per via delle tante domande; di conseguenza, potrebbe non disporre del tempo necessario per concludere tutte le pratiche. Dunque, non sono assolutamente da escludere dei ritardi.

Per concludere, è importante ricordare che, così come è accaduto per il bonus di 200 euro, non sarà necessario presentare domanda per ottenere il bonus. Infatti, il contributo verrà erogato d’ufficio.

Christian Savino
Christian, 24 anni. Appassionato di tecnologia e musica da sempre. Autore per TecnoAndroid dal 2019.