Scatta ufficialmente l'obbligo di esibire il proprio Green pass per tante categorie, tra cui camerieri, autisti ma non solo: ecco tutti i dettagli

Diventa sempre più essenziale nell’era del Covid l’utilizzo del Green pass, il certificato verde che attesta l’avvenuto vaccino con doppia dose. Il documento, elettronico o cartaceo, verrà con tutta probabilità esteso nel prossimo provvedimento dell’esecutivo, andando a coinvolgere altre categorie che quindi saranno obbligate ad esibirlo, proprio come avviene per gli addetti ai lavori del settore scolastico.

Il Governo dunque è al lavoro sul prossimo provvedimento, il quale scontenterà di certo qualcuno. L’obiettivo è combattere lo scetticismo e i cosiddetti “No Vax“. L’unica categoria che in questo momento è sottoposta all’obbligo di esibire il certificato verde è quella del personale scolastico e universitario, mentre gli operatori sanitari hanno bisogno solo di essere vaccinati.

 

Green pass: arrivano nuova disposizioni, ecco le categorie che saranno obbligate

Con ampie probabilità il Green pass diverrà ben presto obbligatorio per tutti i dipendenti statali e per tutte le categorie che svolgono la loro occupazione nei luoghi che richiedono il certificato ai frequentanti.

Ciò implica che a vedersi obbligati ad esibire il Green pass saranno ristoratori, barman, camerieri, istruttori e tutti i gestori di qualsiasi locale al chiuso. Stessa sorte toccherà anche ai lavoratori che operano nel settore dei trasporti a lunga percorrenza come navi, traghetti e aerei.

Non saranno esenti dal provvedimento anche i conducenti dei mezzi di trasporto pubblico locale, nonostante per i passeggeri tuttora non sussista alcun obbligo di Green pass. Anche gli operai delle grandi fabbriche saranno probabilmente costretti ad esibire il passaporto verde, così come gli impiegati in piccole e medie aziende.