tesla-elon-musk-risponde-su-twitter-aumento-prezzi-auto

Non è un periodo facile per Elon Musk. Dopo le polemiche sulle criptovalute e la perdita di capitale con Bitcoin, messo sotto torchio, ha dovuto rispondere al perché Tesla ha aumentato i prezzi delle sue auto elettriche. Ovviamente il tutto è avvenuto su Twitter, il mezzo di comunicazione privilegiato dal patron di Tesla. Vediamo insieme i dettagli.

 

Ecco perché Tesla ha aumentato il prezzo delle sue auto elettriche

Non ha avuto nemmeno il tempo di riprendersi dall’incendio della Gigafactory di Tesla in Germania, che Elon Musk si è trovato nuovamente al centro di una polemica. Questa volta il fuoco del discorso non sono bitcoin o dogecoin, ma l’aumento prezzi delle sue auto elettriche.

A chiederne conto è stato l’account Twitter @Ryanth3nerd che ha twittato:

Non mi piace davvero la direzione di Tesla nell’aumentare i prezzi dei veicoli, rimuovendo funzionalità come il supporto lombare per il Modello Y“.

Dobbiamo ricordare che, sebbene con l’ultimo aumento siano cresciute in prezzo di vendita solamente di qualche centinaio di dollari, la auto Tesla arrivano da una serie di aumenti che in realtà si traducono, nella media, in circa 3.000 dollari in più.

Elon Musk non poteva non rispondere a questa domanda accusatoria e quindi il suo tweet non si è lasciato attendere:

Prezzi in aumento a causa della forte pressione sui costi nella catena di approvvigionamento in tutto il settore. Soprattutto nelle materie prime“.

Sarebbe questo il principale motivo che ha portato i prezzi di Tesla al rialzo. Resta comunque aperta la polemica sul supporto lombare. Ecco cosa ha risposto Musk in merito:

Il supporto lombare è stato rimosso solo dal sedile del passeggero anteriore nelle Model 3 e Y (ovviamente non è presente per i sedili posteriori). I log hanno mostrato che non c’è quasi alcun utilizzo. Non vale il costo, perché non è usato quasi mai“.

FONTEmotor1.com