XiaomiIl 2021 potrebbe non essere un anno semplice per ZTE, l’azienda che per prima ha rilasciato sul mercato uno smartphone con fotocamera frontale inserita sotto il display dovrà fare i conti con l’arrivo di ulteriori dispositivi prodotti da colossi come Samsung e Xiaomi. La tecnologia sarà infatti adottata dal colosso sudcoreano sul suo prossimo Galaxy Z Fold 3 e da Xiaomi sui nuovi device in arrivo entro la fine dell’anno. Il colosso cinese potrebbe non limitarsi a dotare i suoi smartphone di sensori da riporre sotto il pannello frontale. Uno dei brevetti più recenti mostra un nuovo modo di sfruttare i vantaggi offerti dal posizionamento della fotocamera sotto al display grazie all’utilizzo di un meccanismo che permette al sensore di muoversi.

Xiaomi brevetta una fotocamera rotante da inserire sotto il display!

 

Il documento ottenuto da Xiaomi presenta alcune immagini di uno smartphone inedito che desta particolare attenzione per la presenza di un modulo fotografico a tre sensori inserito sotto il display e dotato di un meccanismo magnetico che permette al sensore principale di ruotare e spostarsi assumendo posizioni differenti. Il sensore in questione grazie alla possibilità di muoversi potrebbe essere capace di fare da fotocamera posteriore e anteriore a seconda delle esigenze dell’utente.

La tecnologia pensata da Xiaomi darebbe modo di proporre uno smartphone con display privo di interruzioni e innovativo poiché differente da quanto proposto da ZTE con il suo Axon 20 e da quanto potrebbe rilasciare Samsung con il suo prossimo pieghevole.

Lo smartphone apparso in brevetto non è ancora noto e non è da escludere che, anche in questa occasione, la tecnologia mostrata possa essere accantonata da Xiaomi. Le indiscrezioni sostengono comunque l’arrivo di nuovi device entro la fine dell’anno, tra questi potrebbero esserci due smartphone pieghevoli.