Riot Control Simulator, PC, Steam, Xbox One, Xbox Series X, Xbox Series S, PlayStation 4, PlayStation 5, Sony, Microsoft

Riot Control Simulator si preannuncia come un titolo simulativo atipico e abbastanza controverso. Lo scopo del gioco sarà quello di provare a sedare le rivolte scoppiate durante le manifestazioni e ristabilire l’ordine.

I giocatori avranno il compito di gestire le manifestazioni e soprattutto di decidere come e quando intervenire per evitare che gli eventi possano degenerare. Riot Control Simulator avrà una componente tattica, che si baserà sullo schieramento delle forze a disposizione per gestire al meglio i rivoltosi.

Tuttavia, ci sarà anche un sistema di scelte morali che permetterà agli utenti di intervenire in modi diversi a seconda delle esigenze. Gli sviluppatori di Corpix Games hanno definito il gioco come un titolo dagli aspetti unici basato su eventi reali.

Riot Control Simulator sarà un titolo simulativo atipico

Infatti, si legge nella nota di lancio: “il mondo moderno è pieno di disordini e ogni giorno arrivano notizie di proteste scoppiate in tutto il mondo. Alcune volte queste manifestazioni sono spontanee mentre in altri casi sono organizzate. In ogni caso, rappresentano una sfida considerevole per le forze dell’ordine“.

Nonostante il principio base del gioco sarà condiviso in tutti i livelli, gli sviluppatori assicurano una sfida sempre diversa. Ci saranno varie città e location oltre che varie abilità da sbloccare che potrebbero cambiare totalmente la sfida in corso.

Il debutto di Riot Control Simulator è atteso nel corso del 2022 per PC. L’anno successivo il titolo arriverà per console e sarà rilasciato su PlayStation 4, PlayStation 5, Xbox One, Xbox Series X/Series S e Nintendo Switch. Di seguito è possibile ammirare il trailer di lancio con alcune sequenze di gameplay.