Intelligenza Artificiale

Chi viaggiando in aereo non si è mai trovato nella situazione in cui la compagnia ha smarrito o dimenticato a terra le proprie valige? Tutti quelli che hanno vissuto una simile esperienza la ricordano con amarezza e forse rabbia. Non sono mancati i reclami, ma intanto per vestiti e oggetti personali era necessario attendere le tempistiche necessarie. Tra l’altro molto lunghe. Diverso invece quando ci si dimentica qualcosa su un aereo o in aeroporto. Qui la colpa non è della compagnia aerea, ma della distrazione personale. Ora in aiuto di tutti gli smemorati è arrivata IA, l’Intelligenza Artificiale.

Si sa come i tempi che seguono la denuncia di smarrimento di un oggetto e l’effettiva ricerca siano lunghi e tempestosi. Giorni interminabili in attesa di avere buone notizie sul ritrovamento del proprio smartphone o device con tutti i dati personali. Ecco come, grazie a WorldTracer di Sita, tutto viene risolto e velocizzato.

 

L’Intelligenza Artificiale viene in aiuto delle compagnie aeree e dei clienti

Chi lo avrebbe mai detto che un giorno l’Intelligenza Artificiale sarebbe venuta in aiuto anche di compagnie aeree e clienti. Perdere un oggetto su un aereo non è certo affare simpatico, ma non è altrettanto semplice per il personale ritrovarlo nel luogo dei “lost & found“.

Giorni e giorni a far passare smartphone, zaini, borse, portafogli, tablet, console e chi ne ha più ne metta. Un costo non indifferente quello che le compagnie aeree investono per il personale addetto. Ma ora la soluzione è arrivata a mettere pace e felicità a chi perde gli oggetti e a chi li deve ritrovare.

Si chiama WorldTracer Lost and Found Property questa Intelligenza Artificiale. A realizzare il sistema è Sita, l’azienda leader che fornisce agli aeroporti il riconoscimento facciale, il wifi sugli aerei e il sistema per non smarrire i bagagli.

Con questa nuova soluzione le compagnie aeree e gli aeroporti ridurranno del 90% i costi di restituzione. Il cliente, insieme all’operatore potrà non solo segnalare attraverso l’app dedicata l’oggetto smarrito, ma anche seguire il processo di ritrovamento così da pagare i costi di spedizione. L’Intelligenza Artificiale controllerà fra tutti gli oggetti archiviati confrontandoli con la descrizione e le informazioni fornite dall’utente. Il ritrovamento sarà rapido e non impegnerà troppo il personale che dovrà solo eseguire alcune procedure digitali.

Un ottimo risparmio per le compagnie aeree colpite dal Covid-19 già piagate economicamente da un calo dei voli.

VIAVia