Google

Complottisti unitevi, ma fatemi il piacere! Ogni occasione è quella giusta per diffondere in rete fake news. Non bastavano quelle in merito al vaccino di AstraZeneca, ora anche il caso Suez. Sta spopolando in queste ore sul web una foto che accuserebbe Google di aver oscurato il Canale di Suez dalle sue immagini satellitari. Questo perché secondo alcuni leoni da tastiera la Ever Given, la nave incagliata da diversi giorni, nasconderebbe qualcosa sui Clinton.

Alto spionaggio sembrerebbe, ma solo all’apparenza. Due secondi bastano per smentire una foto che secondo alcuni nasconderebbe qualcosa. Di cosa stiamo parlando? In pratica Google Earth starebbe nascondendo una situazione scottante riguardo alla nave incagliata da giorni nello stretto Canale di Suez. Resta però in dubbio una cosa. Da quando Earth, il programma del colosso di Mountain View, restituirebbe immagini satellitari in tempo reale?

“Google Earth non fornisce immagini dal vivo, quindi non è possibile ingrandire la posizione corrente e salutare la fotocamera. Invece, crea un’intera immagine della Terra mettendo insieme milioni di immagini statiche“. È proprio quanto spiega il colosso in merito.

 

Il caso Suez: davvero Google vorrebbe nascondere qualcosa?

Un’ultima ora pubblicata il 29 marzo su Ansa.it ha dichiarato liberata la nave Ever Given rimasta incagliata nel Canale di Suez. Ben 400 navi sono rimaste bloccate in attesa che la situazione venisse risolta. La nave, che trasporta container, aveva impegnato tutti e 300 i metri di larghezza del Canale di Suez uno degli spazi più trafficati.

Nel frattempo Bufale.net ha denunciato quella che molti credono essere la foto che incrimina Google di voler nascondere qualcosa in merito a questo episodio. Così si sono espressi i complottisti: “Questo è il Canale di Suez ovviamente ha qualcosa da nascondere Google visto che hanno oscurato le immagini, la cosa assurda è la dichiarazione ufficiale dove si da la colpa al vento di aver messo una nave cargo di 400m di traverso!! Sarei curioso di sapere cosa contengono quei container riconducibili alla fondazione Clinton“.

Google

Quindi secondo questa assurda idea nessun errore umano, disagio voluto e tra l’altro nella storia sarebbero implicati anche i Clinton e la loro fondazione. Un consiglio, scegliamo bene le informazioni che decidiamo di leggere. Facciamo attenzione alle innumerevoli fake news e non permettiamo ad assurde ipotesi di cambiare il senso di urgenza nelle nostre vite, come nel caso del vaccino di AstraZeneca.

VIAVia