blank

La nave nota come SN10 Starship è stata potenziata grazie a tre motori. Questo gli ha permesso di raggiungere un’altitudine di 10.000 metri, oltre a volare in orizzontale. Dopo aver effettuato queste manovre, l’apparato ha iniziato a scendere, riuscendo ad atterrare nel punto indicato senza grossi problemi.

Mentre SpaceX è riuscito a far atterrare il suo prototipo di astronave a Boca Chica, in Texas, ha preso fuoco ed è finito per esplodere. Perché?

Il prototipo di SpaceX ha colpito violentemente il suolo

A differenza dei prototipi precedenti, l’astronave SN10 è riuscita a toccare il suolo e atterrare nel punto stabilito dalla compagnia di Elon Musk. Tuttavia, la discesa è stata violenta, il che ha causato un incendio intorno al dispositivo. Infatti, otto minuti dopo, la nave è esplosa.

“Il motore SN10 aveva una spinta bassa a causa (probabilmente) della parziale ingestione di elio dal serbatoio della testa del carburante. 10 m / s impatto sulla gamba frantumata e parte della gonna. Diverse correzioni al lavoro per SN11 “, ha spiegato Musk nel tweet.

Grandi passi

Come accennato, l’astronave SN10 ha realizzato ciò che i prototipi precedenti non erano riusciti a fare: atterrare. In questo caso, il sistema del vuoto ha subito diverse modifiche. “L’elio è stato utilizzato nell’intestazione per impedire il collasso dello spazio vuoto dagli schizzi, che è accaduto su un volo precedente. Colpa mia per averlo approvato. All’epoca suonava bene “, aggiunge Musk. “Se fosse stata utilizzata la pressurizzazione autogena, molto probabilmente le bolle di CH4 si sarebbero trasformate in liquido.”

Con tutto ciò, l’azienda ha molto su cui lavorare, oltre ai dettagli da correggere. Tuttavia, è ancora un grande progresso, dopotutto è la prima volta che SpaceX riesce a far decollare e far atterrare un’astronave di questo tipo.

Guardando al futuro, questi dispositivi sarebbero stati utilizzati per volare sulla Luna e, infine, per il turismo su Marte. Riusciranno?