Sony, PlayStation 5, PS5, Digital Edition, console war, Xbox Series X, Microsoft, giochi

Gli utenti che pensavano di poter acquistare finalmente una PlayStation 5 con l’arrivo del nuovo anno sono rimasti molto delusi. La console continua a non essere reperibile e ogni volta che i principali store hanno un nuovo stock, questo viene venduto in pochi minuti.

Sony sta cercando in tutti i modi di risolvere questa situazione ma c’è poco che possa fare Infatti, i ritardi produttivi non dipendono dall’azienda nipponica ma dai fornitori. La società ha confermato di star facendo il possibile per aumentare la produzione di PlayStation 5 e renderla acquistabile ma c’è un grande limite.

La produzione è bloccata a causa della mancanza dei chip necessari per assemblare PlayStation 5. Il motivo è da ricercare nella forte domanda di semiconduttori da utilizzare in vari settori e non solo nel mondo delle console.

PlayStation 5 è introvabile per un motivo ben preciso

I chip infatti sono parte integrante di tutti gli apparati elettronici e Sony non si deve confrontare solo con i competitor del settore. A contendersi i chip sono anche aziende che operano nel mondo degli smartphone e, in maniera sempre crescente, anche quelle che operano nell’automotive

La conferma arriva direttamente da Hiroki Totoki, Chief Financial Officer di Sony. Nonostante questi ritardi, il successo di PlayStation 5 è innegabile. Nel periodo che va dal lancio di novembre a fine 2020, l’azienda ha venduto oltre 4,5 milioni di console.

Con questa cifra, la console next-gen ha già pareggiato i numeri ottenuti da PlayStation 4 al lancio. Sony spera di riuscire a risolvere presto i problemi di produzione per fornire ai giocatori la propria console. I risultati previsti stimano un totale di oltre 7 milioni di console vendute entro marzo. Tuttavia, per arrivare a queste cifre, bisognerà risolvere tutti i problemi produttivi.