Honor, Honor V40, presentazione, Huawei, EMUI 11, Magic UI 4

C’è molta attesa per il debutto di Honor V40. Il device infatti è stato molto chiacchierato negli scorsi mesi e soprattutto sarà il primo che l’azienda lancerà dopo la separazione da Huawei.

Per questo motivo, ci aspettiamo alcune novità e soluzioni inedite, nonostante l’inizio della progettazione sia iniziata quando Honor era ancora una controllata del brand cinese. Il cambio al vertice non avrà influito molto sulla dotazione hardware di Honor V40, ma il produttore potrebbe sorprenderci con il ritorno ai Google Mobile Services (GMS).

Per scoprire che software monterà Honor V40, bisognerà attendere il prossimo 18 gennaio. In questa data il produttore presenterà ufficialmente il device al mondo. La conferma arriva direttamente dall’azienda che ha anche avviato la campagna promozionale in Cina.

Honor V40 si mostra in video in attesa della presentazione ufficiale

Dopo tanti rinvii, finalmente Honor ha fissato la data. Infatti, il device era atteso inizialmente a fine 2020. Tuttavia, per motivi non meglio specificati, il lancio è stato rinviato agli inizi del 2021. Dopo i primi rumor sulla possibile data del 12 gennaio, è arrivata la conferma per il 18 dello stesso mese.

L’annuncio è stato accompagnato anche da un teaser che permette di ammirare le forme di Honor V40. Il video è molto breve, ma restituisce un’idea di quelle che sono le caratteristiche principali del device. Infatti spicca il notch ovale posto in alto a sinistra e lo schermo con i  bordi curvi.

Il device sarà caratterizzato inoltre da una scocca realizzata in vetro ed alluminio a sottolineare la finitura premium di Honor V40. Il display avrà dimensioni generose e il pannello sarà un AMOLED con refresh rate a 90Hz.

Il SoC sarà il MediaTek Dimensity 1000+ accompagnato da 8GB di RAM e 128/256GB di memoria RAM. Non mancherà un generoso comparto fotografico composto da almeno tre fotocamere. Le colorazioni disponibili al lancio saranno tre: Nero, Rosa e Aurora.