Google, Nest Hub, Nest Home, Google Assistant

Nelle scorse ore è emersa la notizia che Google si sta preparando per lanciare un nuovo device appartenente alla famiglia Nest Hub. Il device è stato avvistato presso gli uffici della FCC ed ha superato tutti i test previsti dall’ente Americano.

Come per i device attualmente in commercio, anche questo nuovo dispositivo sarà caratterizzato da uno smart display. Questa scelta permetterà di unire i comandi vocali a feedback visivi oltre che ai comandi touch. Così si potrà utilizzare il Nest Hub di nuova generazione come centro di controllo per le moderne smart home.

Dagli uffici della FCC è emersa anche un’altra caratteristica importante del possibile Nest Hub. Il device supporterà le frequenze comprese tra 58-63.5 GHz il che lascia intendere che opererà con la tecnologia Google Soli.

Il nuovo Nest Hub potrà contare sulla tecnologia Google Soli

Si tratta di una tecnologia sviluppata dal colosso di Mountain View che permette di utilizzare le air gesture con i device compatibili. Grazie ai radar montati internamente al dispositivo è possibile impartire precisi comandi semplicemente effettuando dei movimenti vicino al display.

La tecnologia Google Soli ha fatto il proprio debutto con Pixel 4 e attualmente è utilizzata anche sul Termostato Nest. Nel primo caso permette di comandare il riproduttore musicale e scorrere tra le pagine web mentre. Nel secondo caso invece, rileva la presenza di una persona e accende la retroilluminazione del device se necessario.

Google ha inserito una sorta di air gesture anche su Hub Max sfruttando la fotocamera frontale. Il nuovo Nest Hub con tecnologia Soli sicuramente permetterà maggiori interazioni e una serie di comandi più completi ed efficaci.