Digitale terrestre

Il nuovo digitale terrestre porterà diverse novità nelle case degli italiani. Il 2021 sarà caratterizzato dall’introduzione della nuova frequenza DVTB2. Ecco tutte le novità e il calendario delle date di questo cambio epocale per la televisione nazionale.

 

Nuovo digitale terrestre DVTB2: ecco le date dello switch off per il 2021

Uno degli aspetti importanti per non perdere la visione dei canali sul televisore è informarsi  per procedere agli aggiornamenti obbligati. Ce ne saranno alcuni già quest’anno. Ma per lo switch vero e proprio, sono diverse le date che vedranno attuare il cambiamento al nuovo digitale terrestre. Inoltre per ogni data è destinata ad un’area che comprende più regioni.

  • L’Area 1 e l’Area 3 che comprendo Valle D’Aosta, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Trento e Bolzano, Emilia Romagna, Lombardia e Piemonte il 31 dicembre 2021;
  • Sardegna, Campania, Umbria, Toscana e Liguria che fanno parte dell’Area 2 il 31 marzo 2022;
  • Infine l’Area 4 con Sicilia, Calabria, Puglia, Molise, Basilicata, Marche e Abruzzo tra il 1 aprile e il 20 giugno 2022.

 

Per gli appassionati di sport non cambierà nulla

Molti che non hanno Sky, ma sono comunque appassionati di sport, sul digitale terrestre fanno affidamento a TV8. Questa emittente permette a tutti gli utenti di vedere le repliche degli eventi di Formula 1 e del MotoGP. I diritti tv rimangono esclusiva di Sky e quindi non cambierà nulla. Solo il MotoGB non rimane esclusiva Sky e sarà visibile anche su Dazn.

Ovviamente è imprescindibile che il televisore attualmente in possesso sia compatibile con la nuova frequenza del digitale terrestre. Ci sono diversi modi per verificarlo e sono elencati  a questo link. Per tutti coloro che dovessero scoprire che la loro tv non è compatibile, nulla di grave. Per ovviare al problema è possibile acquistare un decoder compatibile al segnale DVTB2. Inoltre, per le famiglie con un ISEE uguale o inferiore a 20 mila euro, è possibile accedere al bonus tv. In pratica lo Stato mette a disposizione 50 euro destinate all’acquisto un nuovo televisore compatibile alla frequenza del digitale terrestre.