canone raiL’esenzione dal pagamento del canone Rai 2021 è un diritto a cui possono accedere tantissimi consumatori in Italia, anche se sono attive restrizioni molto importanti che limitano le disponibilità, a categorie di base ugualmente particolarmente ristrette.

Pochi sanno che dal sito dell’Agenzia delle Entrate ognuno di noi ha la possibilità di richiedere l’esenzione, a patto che non disponga di un televisore all’interno della propria abitazione. Di base il canone Rai viene applicato sulla presunzione di possesso, di conseguenza se così non fosse, potete comunque autocertificarlo ed evitare il pagamento; state attenti, perché ad ogni modo perché se dichiaraste il falso, rischiate una pena detentiva, poiché commettereste un reato penale.

In aggiunta, i più richiesti sono gli over 75, ovvero gli utenti che hanno almeno 75 anni con un reddito famigliare annuo inferiore agli 8000 euro e senza altri conviventi, presenti nello Stato di Famiglia, con un proprio stipendio (non sono incluse le badanti o collaboratrici domestiche).

 

Canone Rai 2021: quando richiedere l’esenzione

Per evitare il pagamento di tutto il canone Rai 2021, dovete presentare la domanda entro e non oltre il 31 gennaio 2021; nell’eventualità in cui andaste oltre, sappiate che dovrete pagare i primi 6 mesi (o comunque 45 euro), tramite le bollette dell’energia elettrica. L’altra data limite è fissata al 30 giugno 2021, ultima occasione per evitarsi il pagamento della seconda parte del canone.

Tutte le domande possono essere scaricate direttamente dal sito dell’Agenzia delle Entrate, e presentate per via telematica o attraverso gli enti preposti che vi potranno aiutare nel raggiungimento dell’obiettivo prefissato, solo se rispettati i requisiti descritti in precedenza.