Xbox, Series X, Series S, Microsoft, Sony, PlayStation 5

Il lancio delle console di nuova generazione è stato caratterizzato da lunghe attese per potersi accaparrare una Xbox Series X/Series S o una PlayStation 5. La domanda degli utenti era di gran lunga superiore all’offerta e questo ha comportato gravi disagi in fase di acquisto.

Tutti i principali siti online sono stati letteralmente presi d’assalto per poter acquistare una console next-gen. Questa situazione ha comportato che le scorte finissero in pochi secondi. Sull’argomento è intervenuto direttamente Phil Spencer.

Il capo della divisione Xbox di Microsoft, in una recente intervista, ha affermato chela gestione delle vendite non è andata come ci si aspettava. Infatti, Phil Spencer non è assolutamente soddisfatto dello stato attuale delle cose

Microsoft sta riscontrando dei ritardi nella produzione di Xbox Series X e Series S

Microsoft sta lavorando per rendere più facile agli utenti acquistare le nuove Xbox Series X e Series S. Per questo il colosso di Redmond ha chiesto ai propri fornitori di aumentare la produzione delle console. Phil Spencer ha confermato che i problemi di disponibilità non sono stati una mossa di marketing da parte di Microsoft, ma veri e propri ritardi di produzione.

Le componenti per assemblare le console sono scarse e, in particolare, le CPU e le GPU realizzate da AMD sono introvabili. Phil Spencer è in costante contatto con AMD per cercare di sbloccare la situazione e permettere una produzione a pieno regime delle console next-gen.

Se tutto dovesse andare per il meglio, il 2021 sarà un anno caratterizzato da una forte ripresa economica. Questo permetterà a Microsoft di aumentare la produzione e quindi riuscire ad offrire Xbox Series X e Series S a tutti coloro che la desiderano.