Huawei, HMS, Kirin 9010, SoC, 3nm, 5nm, Qualcomm, Snapdragon 888

In questo periodo Huawei sembra molto attiva sotto il punto di vista hardware. Infatti nelle scorse settimane il produttore cinese ha svelato la piattaforma Kirin 9000. Questo SoC è destinato esclusivamente ai device top di gamma ed è stato realizzato in due varianti, Kirin 9000 e Kirin 9000E, equipaggiate sulla famiglia Mate 40. 

Tuttavia, in queste ore, è emersa la notizia che Huawei sta già lavorando ad una piattaforma SoC di nuova generazione sempre destinata ai flagship. Secondo le indiscrezioni emerse, Huawei chiamerà il nuovo processore Kirin 9010 e soprattutto rivoluzionerà il processo produttivo.

Come anticipato dall’utente Twitter Rodent950, il nuovo SoC passerà da un processo produttivo a 5nm ad uno a 3nm con tutti i vantaggi che ne conseguono. Un salto generazionale di questa portata porterà dei vantaggi estremamente interessanti sia sulle performance espresse dal SoC sia sulla riduzione dei consumi energetici.

Huawei sta lavorando al nuovo SoC Kirin 9010 realizzato a 3nm

Considerando le tempistiche, Huawei dovrebbe completare lo sviluppo del Kirin 9010 entro quest’anno. Se lo sviluppo dovesse proseguire senza intoppi, potremmo vedere il SoC sui device presentati dall’azienda nella seconda metà dall’anno. In particolare, possiamo aspettarci il debutto su Mate 50 in autunno o al massimo su P60 nel 2022.

Inoltre, Huawei è stata la prima nel settore tecnologico ad adottare un processore a 5nm con il Kirin 9000. Sicuramente sarebbe molto importante dal punto di vista comunicativo essere la prima a presentare un SoC a 3nm di nuova generazione.

Siamo certi che Qualcomm e Samsung non resteranno a guardare e cercheranno di sviluppare le proprie soluzioni a 3nm. Inoltre anche Apple è impegnata a realizzare un SoC di nuova generazione ma lo sviluppo potrebbe richiedere più tempo del previsto.